Cos’è un hosting e a cosa serve

Postato in data 27 Gennaio 2020 da Riccardo Esposito

Uno spazio su un server, per archiviare le pagine web, connesso alla rete per rendere un sito raggiungibile dai browser. Ecco cos’è un hosting, si tratta di un servizio fondamentale se vuoi avere il tuo blog, ecommerce o portale online. Ma basta questo come definizione di hosting?

Cos'è un hosting e a cosa serve

In realtà no, ci sono tante sfumature da approfondire per chi vuole aprire un sito web da solo e viene messo di fronte alla realtà dei fatti. Devi comprare un dominio e un hosting, ma di cosa stiamo parlando? Ecco qualche dettaglio per approfondire le basi del lavoro di webmaster.

Definizione: cos’è un hosting

Per l’utente finale, l’hosting è il servizio che consente di rendere disponibile il tuo sito web online. Consiste in uno spazio in cui archiviare i file che compongono le pagine e la relativa infrastruttura per rendere disponibile il sito.

Lo spazio che acquisti con un hosting si trova su un server, una macchina pensata per archiviare i documenti (testo, immagini, video, PDF e altro) e il database necessario per organizzare il materiale che carichi attraverso il CMS.

Hosting: domande e risposte

Hosting e dominio sono la stessa cosa? Perché abbiamo bisogno anche di un server? Ma il web hosting si deve pagare per forza? Prima di continuare ecco una serie di risposte.

Qual è la differenza tra hosting e server

L’hosting è l’intero servizio che consente a un webmaster di archiviare pagine web e renderle disponibili su internet. Il server, invece, è la macchina che consente di mantenere il materiale in un archivio raggiungibile da un browser. Questo avviene grazie a un software (tipo Apache).

Hosting e dominio: c’è differenza?

Sì, c’è una divergenza importante tra questi elementi: l’hosting è l’insieme delle strutture meccaniche e digitali per consentire il raggiungimento delle tue pagine web, il dominio è il nome che usi per identificarti online. Per approfondire leggiamo qual è la differenza tra hosting e dominio.

Conviene un hosting gratis?

Se vuoi realizzare un sito web professionale, con un dominio di proprietà, conviene acquistare un hosting di qualità e con caratteristiche definite: gli hosting gratuiti non offrono molto.

Cosa fa il provider web host

L’internet service provider (comunemente noto come provider) si occupa di vendere il servizio di hosting agli utenti. Offre opzioni differenti che vedremo nei prossimi paragrafi, ma anche soluzioni correlate. Ad esempio con un provider puoi registrare un dominio, acquistare una posta professionale, un certificato SSL e un piano per diventare reseller di hosting.

Una volta venduto il servizio hosting, il provider fornisce benefit aggiuntivi come la possibilità di effettuare il trasferimento hosting da un server all’altro e il support per risolvere problemi tecnici. Quest’ultimo è uno dei punti più apprezzati quando si cerca un hosting di qualità.

Come funziona un hosting?

Il processo di acquisto è abbastanza semplice: scegli un web host provider (come Serverplan) e il servizio adeguato alle tue necessità. Per un sito web piccolo basta un hosting startup, mentre per un ecommerce ci orientiamo verso soluzioni avanzate.

cos'è un hosting
Questi sono i server (fonte Wikipedia).

Poi devi scegliere tra hosting Windows o Linux in base all’applicazione che usi per creare in sito. Per chiarezza, non dipende dal tipo di computer che usa il visitatore ma il sistema operativo del server. Collega il dominio all’hosting e il gioco è fatto: vai nel pannello di controllo, scegli l’applicazione che vuoi usare (di solito WordPress) e inizia a creare il portale.

Le aziende che forniscono servizi di housing e web host creano i presupposti per rendere il funzionamento dell’hosting più semplice e lineare possibile. Attraverso il cPanel puoi gestire al meglio tutti gli step per la creazione di sottodomini, caselle email collegate al sito, ed effettuare anche passaggi più complessi come il download del file log.

Quanti tipi di hosting ci sono?

Il costo di un hosting dipende anche dal tipo di acquisto effettuato. Infatti esistono diverse soluzioni tecniche che possono essere acquistate per le proprie attività. Quali sono i nomi?

Cos’è un hosting condiviso

La base per blog personali, siti web aziendali e individuali. Un web hosting condiviso inserisce il tuo account su un server insieme ad altri clienti. Come suggerisce il nome stesso, condividi uno spazio web. Le risorse sono limitate ma è perfetto per chi non ha grandi esigenze.

VPS (virtual private server)

Anche se esistono piani di hosting condiviso di diverso livello c’è qualcosa in più per te: il VPS, virtual private software. Ovvero una soluzione che permette di usare risorse simili a quelle di un server dedicato senza l’intera infrastruttura. Hosting per medi e grandi progetti.

Il massimo: server dedicato

Il sogno di ogni webmaster che si rispetti. Il server dedicato è esattamente quello che promette: una macchina che ospita solo il tuo sito (o altri portali di proprietà). Hai massima potenza, sicurezza e disponibilità di risorse: ideale per progetti web di alto livello.

C’è anche il cloud server

Vale a dire la possibilità di gestire le risorse in modo flessibile e diretto. Acquista solo quello che serve, non pagare inutilmente spazio web: il cloud hosting è pensato per chi ha un progetto da curare nei dettagli. Anche dal punto di vista dell’hosting web.

Da leggere: differenza tra dominio di primo, secondo e terzo livello

Cos’è un hosting: domande?

Questo, ovviamente, è solo l’inizio. Puoi lascia tutte le questioni che ritieni opportune per chiarire i dubbi sull’hosting e sul servizio che si occupa di fornire servizi di housing, registrazione dominio, web host e posta elettronica. Cos’è un hosting? Lascia le tue osservazioni e domande nei commenti. Affrontiamo i dubbi insieme, qui.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 1 Media: 5]

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *