Come fare siti web per architetti

Postato in data 8 Settembre 2022 da Riccardo Esposito

Ogni professione ha bisogno di visibilità su Google e per questo si acquistano hosting e domini per poi creare dei portali. Ma è anche vero che in alcuni casi ci possono essere delle necessità che rendono differente il lavoro proprio in relazione all’attività. Ad esempio, oggi vedremo come realizzare un sito web per architetti.

come realizzare un sito web per architetti.

Proprio così, un sito web dedicato a persone che realizzano case, palazzi, condomini e appartamenti. Arredano restaurano, devono unire tecnica con estetica. Quale sarà il principio da seguire per aprire un sito internet per un architetto professionista? Alcuni punti sono simili a quelli di qualsiasi altro portale, altri no. Li scopriamo?

Acquista un nome dominio adeguato

Come sempre, il primo passo per aprire un portale su internet per trovare nuovi clienti e fare inbound marketing è quello che ti permette di acquistare un dominio. Ovvero un indirizzo per essere raggiungibile dai potenziali clienti e strutturare l’intero lavoro. Come realizzare un sito web per architetti di successo?

Il nome dominio deve avere alcune caratteristiche tecniche e pratiche per funzionare. In primo luogo deve essere unico e avere un’estensione (TLD) in grado di comunicare la natura del portale: di base un buon .it va bene, lo stesso vale per un .com. Poi, come deve essere un dominio? Semplice da leggere, scrivere, ricordare e pronunciare: questa è la base. In linea di massima, se parliamo di uno studio di architetti sarà il brand dell’attività a diventare dominio. Per i liberi professionisti usiamo il nome personale.

Centinaia di estensioni disponibili e gestione DNS semplificata

  • Gestione DNS
  • Privacy Whois
  • Assistenza H24/365

Compra un hosting per realizzare il sito

Il secondo passaggio decisivo: acquistare un hosting per il tuo sito web. La base di partenza per realizzare il tuo sito web per architetti sarà molto probabilmente WordPress, o comunque io ti consiglio di utilizzare questo CMS per aprire un qualsiasi sito web aziendale senza particolari esigenze. Perché faccio questa precisazione?

Semplice, ti conviene acquistare un hosting con WordPress preinstallato e gestito come quello proposto da Serverplan: hai tutto quello che ti serve per iniziare e basta un click per installare il CMS sullo spazio web.

Ovviamente puoi collegare l’hosting WordPress con il dominio che hai scelto. Ma questo servizio Serverplan ti offre anche con tutti i plugin per iniziare come il Contact Form 7, WordPress SEO by Yoast e il sistema di cache per velocizzare il caricamento della pagina. Vale a dire un perno decisivo per accogliere i tuoi clienti.

Crea una struttura di pagine per descriverti

Dopo aver avviato il tuo sito web con un solo click grazie al tuo hosting gestito, puoi mettere il sito web in modalità manutenzione (esistono dei plugin specifici per questo) e crei una struttura di pagine web per fare in modo che le persone possano scoprire chi sei e cosa fai. In un primo momento puoi utilizzare anche uno schema, una mappa mentale. L’importante è avere l’architettura del sito web che di solito è composta da:

  • Home page
  • Chi siamo
  • Portfolio
  • Servizi
    • Servizio 1
    • Servizio 2
    • (…)
  • Blog
  • Contatti

La presenza del blog non è obbligatoria ma nel caso in cui tu voglia realizzarlo è giusto ricordare che non andrà in un dominio di terzo livello (quindi blog.dominio.it) ma in una cartella: dominio.it/blog. Per approfondire puoi leggere questa guida che spiega se realizzare un blog aziendale interno o esterno al sito.

Scegli un tema WordPress per architetti

Questo è un passaggio per aprire un sito internet dedicato agli architetti. Il motivo: grazie a questo step puoi dare una forma grafica, uno stile e delle funzioni specifiche al portale. Esistono decine di temi pensati per chi vuole realizzare un sito web per architetti, i migliori si trovano su Themeforest e sono a pagamento.

In questi casi il vantaggio è che hai delle linee estetiche pensate già per comunicare all’utente che si trova sul portale di un architetto. Quello che io ti consiglio di osservare è la presenza di strutture utili al tuo lavoro.

Scegli un tema WordPress per architetti

Devi avere spazi per mostrare immagini: il tuo lavoro deve essere visual ecco perché scegli layout con plugin e strutture adatte per caricare foto. Ma che siano anche in grado di ottimizzare in chiave Core Web Vitals.

Poi, un hosting di qualità con dischi SSD, HTTP/2 e HTTP Keep Alive ti aiuterà a mantenere basso il tempo di caricamento della pagina. ma ricorda di utilizzare immagini compresse, leggere e in formato WebP.

Realizza contenuti per mostrare il lavoro

Il template è stato montato, magari hai chiesto aiuto a un webmaster per ottimizzare alcuni aspetti (tutti i temi WordPress possono essere modificati con HTML e CSS) e hai installato plugin per creare landing page.

Hai iniziato a gestire form e caroselli di immagini. Servono dei contenuti, però. Questo significa che devi scattar e le foto che vuoi pubblicare e scrivere i testi delle pagine, dei blog post e delle schede portfolio.

Il mio consiglio è quello di rivolgerti ai professionisti del settore, scegliere foto di qualità per mostrare i lavori svolti (utilizzando sempre il tag alt per ottimizzarle) e scrivere i testi insieme a un web copywriter che ti segua anche nella stesura di tag title, meta description, URL e altri aspetti dell’ottimizzazione SEO WordPress.

Da leggere: come creare un sito web responsive

Pubblica il sito web e trova nuovi clienti

Hai caricato il template, hai realizzato i contenuti sia testuali che visual: non ti resta che pubblicare il sito web. I passaggi? Togli il plugin di manutenzione, ora è inutile e puoi mostrare al mondo intero il tuo sito web.

Poi assicurati che non ci siano impedimenti per l’indicizzazione su robots.txt e altre impostazioni di WordPress, genera una sitemap e caricala su Search Console: in poco tempo il tuo sito web sarà presente su Google e ti aiuterà a trovare nuovi clienti. Soprattutto se integri con un buon piano di blogging e advertising.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 0 Media: 0]

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.