WebP come impostazione predefinita di WordPress: cosa dice la ricerca del Performance Team?

Postato in data 6 Luglio 2022 da Riccardo Esposito

WordPress 5.8 ha introdotto il supporto al formato WebP, permettendo così di utilizzare le immagini con questo formato leggero nei post e nelle pagine. Secondo WpTavern, il Performance Team ha pensato di espandere il supporto per il formato con un’idea fondamentale: usare WebP come impostazione predefinita di WordPress.

WebP come impostazione predefinita di WordPress: cosa dice la ricerca del Performance Team?

Dopo mesi di ricerca, il team ha rivalutato il suo approccio e ne ha riassunto i risultati. La preoccupazione per la compatibilità con WebP non è giustificata, poiché la ricerca mostra che oltre il 97% dei browser è compatibile, così come per i client di posta elettronica. Quindi il punto non è quello di temere una possibile falla lato UX.

Le preoccupazioni espresse dal feedback: la proposta potrebbe necessitare problemi in termini di spazio su disco utilizzato per le immagini. Ecco un approfondimento: Impact of additional WebP images on upload.

Questo perché avere WebP come impostazione predefinita vuol dire generare miniature WebP oltre a quelle JPEG. Dato che non tutti gli utenti sono fermamente interessati al vantaggio delle immagini WebP rischia di diventare una possibile fonte di problema per chi non ha massima disponibilità in termini di spazio web.

Soluzioni del WebP come impostazione predefinita

Si potrebbe puntare alla generazione automatica delle versioni WebP delle sole immagini principali. Oppure si potrebbero ottenere in automatico le immagini WebP solo il contenuto front-end rivolto all’utente. Ciò evita di sprecare spazio di archiviazione per dei visual che non verranno mai utilizzati lato utente.

Altra soluzione: un filtro per controllare la generazione dei file in ​​base alle dimensioni dell’immagine. Ciò consente di escludere determinate dimensioni delle foto, ad esempio quelle non utilizzate nei contenuti front-end.

Ancora una possibilità: impostazione predefinita che interessa solo le nuove immagini caricate. Non si ottengono automaticamente immagini WebP per quelle già esistenti. Gli utenti che però pensano di voler convertire in WebP i caricamenti precedenti possono utilizzare plug-in come Smush o Regenerate Thumbnails.

Latest posts by Riccardo Esposito (see all)
Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 0 Media: 0]

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *