Come usare About This Result, le informazioni su questo risultato di Google

Postato in data 21 Dicembre 2023 da Riccardo Esposito

Chi lavora nel mondo della SEO sa bene che la SERP di Google cambia continuamente. Un tempo, vicino ai risultati e gli snippet, c’era un menu a tendina per visualizzare cache e traduzione della pagina. Oggi, invece, abbiamo le informazioni su questo risultato: un’intera finestra di informazioni.

Quando devi avere maggiori indicazioni su un portale, concorrente o di proprietà, ogni fonte è importante. Soprattutto se le indicazioni arrivano da una dichiarazione ufficiale come Google. Questo box è importante perché racchiude strumenti necessari per organizzare il tuo lavoro di analisi.

Cos’è il box delle informazioni su questo risultato

Si tratta di una finestra informativa situata al fianco di ogni snippet della SERP di Google. In questo spazio si racchiudono indicazioni sul dominio, strumenti di analisi e per inviare feedback sul risultato in questione. Per attivare questa funzione basta utilizzare la ricerca di Google: all’altezza dell’URL, sopra al tag title del link trovi un simbolo con tre punti verticali.

Questo vale sia da mobile che da desktop. Lo scopo della scheda con informazioni su questo risultato è quello di dare indicazioni ufficiali su un dominio all’utente.

L’utilità per Google di questa funzione in SERP?

Le informazioni su questo risultato nascono con l’obiettivo di informare l’utente e fornire uno strumento in più per valutare l’affidabilità di un portale. Raccogliendo dati reali e verificati, incrociandoli con ciò che dicono anche gli altri utenti sul web, si possono ottenere delle valutazioni chiare (come sottolineato dal comunicato ufficiale). Ed evitare, magari, dei portali che diffondono fake news o informazioni fuorvianti e incomplete.

Cosa trovi in questo strumento della SERP Google

Vuoi cogliere l’utilità delle informazioni su questo risultato? Prova a fare una ricerca e a selezionare l’icona del menu: si apre una finestra in sovrapposizione alla SERP con una prima parte del menu composta da tre bottoni: condividi l’URL del risultato, invia feedback e salva tra i preferiti.

Se clicchi sulla freccia in basso appare un quarto bottone, il comando per visualizzare la cache di una pagina. Questa opzione resta una delle preferite dagli esperti SEO perché ti consente di vedere come il motore di ricerca vede la tua pagina, sia in versione completa che solo testo o codice HTML.

Poi trovi le informazioni su questo risultato che si dividono in diversi box. In promo luogo hai indicazioni sulla fonte, con screenshot di favicon e URL più parametro per capire da quanto tempo Google è a conoscenza del sito web. Se clicchi su scopri di più su questa pagina giungi a una risorsa.

informazioni su questo risultato
La schermata con le informazioni su un dominio web.

Hai una raccolta di dati relativi alle informazioni che Google ha sul tuo dominio. Ovvero quali sono i riferimenti legali ufficiali, le recensioni, gli anni di attività e di indicizzazione. Ma, soprattutto, puoi scoprire una gran parte delle fonti esterne che citano il portale che stai analizzando.

Google prova a ottenere informazioni da più fonti ma è utile avere una sezione chi siamo e una strategia per le review. Chi lavora con WordPress non avrà problemi a creare pagine web dedicate a queste informazioni, con un URL chiaro per far capire a Google cosa stai pubblicando. Se stai cercando un metodo semplice per aprire un sito web puoi scegliere l’hosting con WordPress preinstallato e gestito: basta un click e sei già online.

Le differenze con i risultati a pagamento e il mobile?

Rispetto alla versione desktop, se usi questa funzione da mobile non puoi accedere alla cache della pagina web. Se invece clicchi sui tre punti verticali di un annuncio Google arrivi a un pannello di controllo che serve piuttosto ad aiutarti per regolare il tipo di inserzioni che vuoi vedere.

Perché sono utili le informazioni su questo risultato?

Una funzione fondamentale: grazie alla sezione cache puoi scoprire l’ultima volta che il crawler ha scansionato la pagina web e come Google vede la tua risorsa. Magari a causa del CSS ci sono dei dettagli che ti sfuggono e se analizzi il contenuto dal punto di vista testuale tutto cambia.

Il risultato solo testo di Serverplan.
Il risultato solo testo di Serverplan.

Personalmente credo che la sezione dedicata alle informazioni su questo risultato (nota anche come About This Result) sia la più interessante. Qui puoi raccogliere indicazioni importanti sul tipo di portale che cita quello che stai analizzando, monitorando eventuali strategie messe in campo per aumentare il numero di link in ingresso e migliorare la brand awareness. Ovvero la conoscenza di un determinato marchio sul web.

Puoi scoprire se ci sono delle interviste, dei comunicati stampa o delle recensioni che parlando del brand analizzato. Magari valutando il tenore delle menzioni. In modo da capire quali sono le opinioni di chi cita un determinato sito web online. Anche nelle varie recensioni.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 0 Media: 0]
Riccardo Esposito
Latest posts by Riccardo Esposito (see all)
Tag: seo

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *