Come creare un network di siti web con WordPress Multisite

Postato in data 14 Novembre 2022 da Riccardo Esposito

Hai la necessità di gestire da un’unica installazione più pubblicazioni per siti web aziendali? WordPress Multisite è una soluzione molto interessante per creare network di siti, ovvero una rete di pubblicazioni con domini differenti ma un’unica installazione del content manager system WordPress.

Come creare un network di siti web con WordPress Multisite

Può capitare che hai in mente di pubblicare portali diversi per un unico brand oppure sei proprietario di diverse aziende e vuoi poter gestire tutto da un unico punto senza infiniti login. Oppure, semplicemente, hai tante passioni e vuoi aprire un blog per ogni argomento che vuoi affrontare. Hai già acquistato il tuo hosting di qualità ma vuoi andare oltre la classica installazione WordPress: hai bisogno di multisite. Ecco cos’è e a cosa serve.

Cos’è WordPress Multisite, una definizione

Con WordPress Multisite intendiamo una funzione interna del CMS che consente di creare e gestire più siti web con un’unica installazione. In sintesi, una volta eseguite tutte le operazioni per avere il tuo content management system pronto per iniziare a pubblicare contenuti puoi trasformare la prima installazione in un nodo dal quale far nascere e crescere altri portali della tua rete personale.

Si tratta di una possibilità sia per siti web appena pubblicati che per installazioni già online da qualche tempo. Il motivo principale per cui si gestisce un network di siti internet con WordPress Multisite è la comodità: hai un solo database, alcune operazioni di aggiornamento si gestiscono un’unica volta per tutti i portali mentre la cartella wp-uploads è dedicata alla singola pubblicazione. Proprio perché ogni sito web ha i suoi contenuti specifici. In sintesi, nel momento in cui installi WordPress Multisite devi avere degli obiettivi. Altrimenti è perfettamente inutile utilizzare questa funzione.

Da leggere: come creare un sito WordPress per fotografi

Perché usare l’installazione multipla WordPress

Qual è il motivo che dovrebbe spingerti a usare questa soluzione? Prima di capire come attivarla ti consigli di capire chi ne trae beneficio. Ti lascio un esempio di installazione che ha fatto la differenza: WordPress.com è l’esempio ideale per capire come funziona il multisite, una singola installazione del CMS e un numero infinito di siti web con dominio di terzo livello. Ma questo è un caso particolare: chi ha bisogno veramente di WordPress Multisite?

Ad esempio, se hai più di un sito web personale – tipo 3 o 4 – può essere una buona idea e lo stesso vale per una realtà aziendale che gestisce più portali con un’unica identità. Può essere una soluzione per chi vuole un sito web principale e diverse sezioni su domini di terzo livello o ha bisogno di una soluzione nota come intranet. Ovvero un’area di navigazione con siti web e portali all’interno di una rete privata, spesso di tipo aziendale.

Lo consiglio a chi vuole semplificare l’installazione di diversi portali anche con domini differenti e non riconducibili allo stesso brand. Non è ideale a chi sta realizzando siti web in cui ogni amministratore vuole la sua autonomia. Con WordPress Multisite c’è una figura chiave a capo di tutto.

Differenze tra WordPress standard e multisite

Prima di procedere con l’installazione di WordPress multisite cerchiamo di capire quali sono le differenze fondamentali. In primo luogo con il progetto multi-sito hai a disposizione un nuovo ruolo utente: quello del super amministratore. Ovvero la figura che gestisce l’intera rete e che ha tutti i privilegi.

I siti web che, al tempo stesso, possono avere anche dei singoli admin. Che però non hanno il controllo su temi e plugin che sono gestiti solo dalla figura superiore a capo dell’intera rete dei siti web. WordPress Multisite è fondamentale per una gestione sicura di un network pubblico o privato.

Dal punto di vista tecnico avrai delle schermate specifiche che non torvi su un’installazione standard di WordPress, delle cartelle specifiche per i file multimediali dei siti web e un database comune più quelli dedicati ai singoli portali che si dividono l’archiviazione dei dati. Ma il punto fondamentale è quello dedicato ai domini. Devo accontentarmi di una rete di siti web con dominio di terzo livello o posso dare un’identità a ognuno dei progetti?

Dominio o sottocartella per i diversi siti web

Se decidi di passare a questa soluzione quando è già online il sito web devi puntare a una soluzione basata su domini di terzo livello, non sarà possibile realizzare network di portali in sottocartelle a causa di un potenziale rischio di conflitto tra URL. Quindi puoi lavorare in questo modo:

esempio.it
sito1.esempio.it
sito2.esempio.it
sito3.esempio.it

In questo modo puoi creare la tua rete di siti web e renderli indipendenti utilizzando per ognuno un dominio di secondo livello grazie all’opera di mappatura. Questo significa collegare un sito web a un dominio che hai acquistato: puoi rivolgerti al support del tuo servizio hosting oppure dare uno sguardo alla guida del nostro sito Knowledge. Capirai, quindi, che adesso è arrivato il momento di passare all’azione.

Da leggere: come realizzare un sito con area privata

Come installare WordPress Multisite sul sito

In primo luogo sappiamo che c’è bisogno di un hosting WordPress come per qualsiasi altro progetto che contempli l’uso di questo CMS. Assicurati però di utilizzare una soluzione dalle risorse generose e dalle prestazioni importanti perché andremo a creare un certo numero di siti web quindi dobbiamo avere spazio, memoria e tecnologie adeguate. In questi casi puoi sempre fare affidamento su Serverplan. Come installare il multisite di WordPress?

Se si tratta di un sito web già online, dopo aver fatto un backup di sicurezza necessario, devi abilitare la voce di menu Network Setup. Per farlo hai bisogno di modificare il file wp-config.php aggiungendo una riga di codice sopra la dicitura /* That's all, stop editing! Happy blogging. */.

/* Multisite */
define( 'WP_ALLOW_MULTISITE', true );

In questo modo hai attivato la configurazione della rete di siti WordPress nel menu Strumenti. Usa quella voce per andare nella sezione che ti consente di realizzare il tuo percorso, qui puoi definire gli indirizzi di terzo livello e impostazioni come il nome del network e l’email dell’amministratore.

Come installare WordPress Multisite sul sito

Il wizard ti suggerisce due passaggi tecnici che devi eseguire con cura per evitare problemi che puoi risolvere solo riavviando il backup. Nello specifico, devi aggiungi righe specificate di codice al tuo file wp-config.php subito dopo quella che hai già inserito per avviare WordPress Multisite.

Basta copiare e incollare quello che ti suggerisce la finestra e lo stesso devi fare per il tuo file htaccess. Dopo aver completato questi passaggi, accedere nuovamente al sito web svuotando la cache. Un dettaglio: se non sa come modificare un file htaccess puoi leggere questa guida dedicata.

Se hai svolto tutte le operazioni nel modo giusto ora hai una voce in alto a sinistra che indica la presenza di siti web del network. Vai su Network Admin e poi sulle dashboard dei singoli siti web. Oppure ne puoi creare di nuovi. Ma come attivare WordPress Multisite su nuove installazioni?

La soluzione migliore è quella di procedere con l’installazione standard, che trovi ad esempio anche su un hosting gestito come quello di Serverplan, per poi effettuare queste modifiche che ho elencato in questa guida. Pochi passaggi e hai il tuo sito di partenza per creare un network.

Hosting WordPress preinstallato e gestito

  • WordPress installato
  • Cache configurata
  • Aggiornamenti automatici
  • Assistenza H24/365
Latest posts by Riccardo Esposito (see all)
Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 0 Media: 0]

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *