Come disinstallare un plugin WordPress nel modo giusto

Postato in data 18 Dicembre 2023 da Riccardo Esposito
PROMO

Hosting multidominio: risparmio e professionalità in un unico prodotto | Ora in promo al 50% |

  • Account illimitati
  • Installazione Cms 1 click
  • Assistenza H24/365
  • Migrazione gratuita

Spesso ci concentriamo soprattutto sulla scelta dei migliori plugin e su come si installano ma non è tra le nostre priorità capire come disattivare un’estensione di WordPress. Semplicemente perché non è subito tra le priorità di chi vuole creare un sito web da solo. Poi, se acquisti un hosting Serverplan con WordPress preinstallato e gestito hai anche un altro vantaggio che consente di semplificarti non poco la vita.

Come disinstallare un plugin WordPress nel modo giusto

Ovvero, i plugin indispensabili sono già pronti, presenti e allineati con il nostro obiettivo di creazione del sito internet. Però il punto non cambia: come disattivare un plugin WordPress nel momento in cui hai deciso di liberartene? Prima di procedere cerchiamo di capire le motivazioni che ti spingono a lavorare in questa direzione.

Perché vuoi eliminare un plugin dal sito?

Ci sono diversi motivi che possono spingerti a cancellare un plugin WordPress. Uno dei più comuni: hai trovato una soluzione migliore e preferisci lavorare con un altro add-on.

Oppure hai deciso di eliminare ciò che danneggia i Core Web Vitals e hai scoperto, magari con Query Monitor, che alcune estensioni sono troppo impegnative. Ancora, perché serve sapere come disattivare un plugin sul tuo sito web?

Ci possono essere add-on che danneggiano il sito web e altri che lo rendono vulnerabile. In ogni caso è importante procedere verso la disattivazione di un plugin se non ti convince al 100%.

Cosa fare prima di disattivare un plugin?

Quando disattivi un plugin dal tuo sito WordPress non lo elimini direttamente. Fai in modo che non influenzi il tuo sito web, lo metti in pausa. Poi decidi se eliminarlo o meno, e questa soluzione è utile anche per vedere come il plugin influenza il sito internet dal punto di vista delle prestazioni o estetico.

In ogni caso può intervenire sull’equilibrio del portale, conviene avere sempre un backup WordPress di sicurezza per i casi in cui il sito web potrebbe non rispondere più e presentare la schermata bianca tanto temuta.

In questi casi, infatti, non puoi accedere alla cartella wp-admin e riattivare il plugin. Un altro vantaggio dell’hosting gestito Serverplan: puoi fare il backup con un click e avere tutti i punti di ripristino che preferisci.

Hosting WordPress preinstallato e gestito

  • WordPress installato
  • Cache configurata
  • Aggiornamenti automatici
  • Assistenza H24/365

Come disattivare un plugin WordPress

Ecco la procedura per disattivare i plugin. Devi andare nella dashboard e poi nella sezione plugin installati. Qui trovi l’elenco delle estensioni e dei link con comandi da eseguire con un semplice click. Individua quello che ti interessa e clicca su Disinstalla. Basta questo per rendere l’add-on non funzionante.

La schermata per disattivare i plug-in.
La schermata per disattivare i plug-in.

Ma non è tutto. In questo modo lo hai solo messo in pausa così puoi valutare cosa accade se non è attivo e magari montare un’estensione alternativa. Per eliminare un plugin lo devi prima disattivare e solo dopo quest’azione appare la possibilità di riattivare o cancellare definitivamente l’estensione dal database.

Disattivare i plugin in blocco dalla dashboard

Una delle soluzioni più utili nella dashboard dedicata ai plugin è l’azione di gruppo che si delinea attraverso un menu a tendina (come puoi vedere dall’immagine in basso). In questo modo puoi intervenire su più estensioni e magari decidere di disattivare un certo numero di plugin WordPress insieme.

Come disattivare un plugin WordPress
Disabilità più estensioni con un click.

O magari puoi bloccare tutti, in questo caso basta una spunta sulla prima casella in alto a sinistra e poi selezioni disattiva. Questa soluzione è utile nel momento in cui devi fare una diagnostica del sito web e individuare quale plugin va in conflitto: deselezioni poi li attivi uno alla volta per capire dove si trova l’errore. In alternativa puoi anche eliminare direttamente i plugin selezionati o solo una parte.

Togliere plugin senza entrare da wp-admin

Possiamo intervenire senza l’accesso alla dashboard e disinstallare i plugin da WordPress senza avere bisogno di un accesso diretto alla cartella wp-admin? Sì, questa opzione è possibile nel momento in cui hai un problema che ti porta alla già citata schermata bianca e il sito web non consente più di accedere al backend.

Il pannello di controllo cPanel.

Per procedere devi accedere al cPanel del tuo sito web (chiedi al tuo provider gli accessi se non li hai). Poi devi raggiungere e cliccare su phpMyAdmin. Seleziona il database del sito web in questione e trova la cartella wp_options: la clicchi e cerchi la stringa active_plugins nella colonna option_name.

Fai click su Modifica e sostituisci il contenuto del campo option_value con a:0:{}. Questo ti permette di disabilitare tutti i plugin: probabilmente adesso riuscirai a fare login e troverai gli add-on disabilitati. Salva ed esci. Procedi uno dopo l’altro con l’attivazione in modo da individuare quello che non funziona.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 0 Media: 0]
Riccardo Esposito
Tag: plugin

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *