Tracciamento dei pacchi, reso gratuito, costi: come ottimizzare la spedizione dell’ecommerce

Postato in data 23 Novembre 2020 da Riccardo Esposito

Capire come ottimizzare la spedizione ecommerce è un passaggio chiave per chi si occupa del lavoro su un negozio online. Il motivo è semplice: siamo in quel territorio che le persone vedono come oscuro, delicato, in bilico. Il pacco arriverà? In che modo? Quanto costa la spedizione? Comprare un bene nel negozio fisico ha due vantaggi: porti a casa e sei sicuro di ciò che acquisti.

Tracciamento dei pacchi, reso gratuito, costi

In più non devi pagare il trasporto. Questo è uno dei drammi: puoi pagare meno se compri sul web ma spesso devi rimetterci un costo di spedizione esorbitante. Non a caso questa è una delle cause di abbandono carrello più incisive. Come muoversi in questi casi? Basta lavorare bene. Ma come ottimizzare la spedizione ecommerce? Ecco alcuni punti che oggi non puoi ignorare.

Definisci subito il reso gratuito

Le persone non hanno paura di spendere ma temono, questo è sicuro, di dover pagare qualcosa che non hanno acquistato. O che magari non va bene per la propria taglia. Quando acquisti in un negozio fisico puoi avere un riferimento chiaro rispetto a cosa stai per comprare ma questo non avviene sul web.

Allora, oltre a chiarire tutti i punti necessari per scegliere nella scheda prodotto, puoi ottimizzare il processo di spedizione con un passaggio chiaro: definire il reso gratuito. Vale a dire, se c’è la necessità di restituire un bene il cliente non paga le spese. Tutto questo si fonda su un principio ancora più importante, vale a dire il diritto di recesso.

Il consumatore deve essere in grado di cambiare la merce o ricevere un rimborso nel momento in cui si rende conto che il prodotto acquistato è fallato o non corrisponde alle sue esigenze. Per questo è necessario anche definire un percorso per ottenere il reso gratuito. Che deve essere semplice, diretto e non dispendioso in termini di risorse.

Da leggere: vantaggi e svantaggi di WooCommerce

Spedizione a costo zero (o quasi)

Sai qual è una delle motivazioni più diffuse che portano all’abbandono del carrello con relativa perdita del fatturato? Le spese di spedizione. Come suggerito, le persone odiano dover pagare per qualcosa che in un negozio fisico non viene considerato. Ma è normale per un proprietario di ecommerce dover valutare questo punto (solo Amazon può permettersi strade differenti).

come ottimizzare la spedizione ecommerce
Perché le persone abbandonano il carrello – Fonte immagine

Quindi ecco cosa fare: mettere sempre in chiaro le spese. Però non basta. In primo luogo devi scegliere un servizio di spedizione in grado di ridurre i costi pur mantenendo un livello adeguato di affidabilità e precisione. Poi devi mettere subito in evidenza quali saranno i prezzi da affrontare, magari definendo delle differenze di costo in base alla velocità di spedizione.

E se vuoi dare una spinta alle vendite puoi scegliere nessuna spesa di spedizione. Questo ha un impatto positivo sulla decisione di acquisto. Per gestire tutto ciò, se usi WordPress puoi scegliere i migliori plugin per spedizioni su Woocommerce.

Usa sempre le chat del sito web

Può sempre sorgere un problema, ci può essere un dettaglio che salta e non si riesce a capire come gestire la spedizione. Come dicevo, questo è un momento delicato e le persone possono prendere la decisione peggiore quando si trovano con le spalle al muro: abbandonano il carrello, la vendita, la tua conversione. Ecco perché può essere utile usare una chat tipo:

  • LiveChat.
  • Jivochat.
  • Casengo.
  • Tidio.
  • Re:amaze.
  • Live Chat for Slack.
  • Quick Facebook Chat.

La chat (gestita bene e con le persone in grado di monitorare gli update) è uno strumento fondamentale per aumentare le conversioni dello shop. Aggiungi questo widget in modo da essere sempre al fianco dell’acquirente, questo è utile per capire come ottimizzare le spedizioni anche in modo da risolvere i problemi che vengono indicati nelle chat.

Fai capire che la spedizione è sicura

Questo è possibile con una soluzione semplice e immediata: aggiungere i loghi delle aziende che si occupano della spedizione. Come ottimizzare la spedizione ecommerce? Così come avviene con altri segnali, le persone vogliono sentirsi al sicuro quando effettuano un acquisto per questo mostri i sistemi di pagamento con le varie carte di credito e il simbolo di PayPal.

Fai capire che la spedizione è sicura

Lo stesso motivo si nasconde dietro la necessità di mostrare il certificato SSl. Ma poi? Aggiungi anche qualche riferimento all’azienda che si occupa della spedizione: questo è importante per richiamare un senso di sicurezza ma non basta.

Guarda come si comporta Zalando nell’immagine in alto: prima mette i corrieri che curano la spedizione, poi i metodi di caricamento, link a pagine informative per reso gratuito e certificato di sicurezza. Ti fidi di questo sito web, giusto?

Affidabilità e tracciamento pacchi

Cosa ricordi dell’esperienza Amazon? Semplice, ci sono le email che ti avvisano con costanza sul tracciamento dei pacchi. Così sai sempre dove si trova e se c’è stato qualche problema. Non temere, non è difficile da implementare.

Basta scegliere il servizio con questa opzione. Se deve essere una discriminante rispetto al tuo ecommerce, ti assicuro che è un investimento importante. In questo modo le persone sono sempre sicure dello status di avanzamento della spedizione.

Da leggere: quali sono i migliori plugin Woocommerce 

Come ottimizzare la spedizione?

Questi consigli sono fondamentali per migliorare una delle fasi più importanti quando studi e migliori le sezioni e i passaggi del tuo negozio online. Se vuoi vendere su internet devi fare in modo che ogni dettaglio sia studiato a tavolino. Vuoi iniziare dalla base? Perfetto, devi acquistare un hosting per store digitali adeguato alla sfida. Ecco cosa consigliamo a chi cerca il meglio online.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 0 Media: 0]

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *