Come eliminare trackback e pingback in WordPress

Postato in data 29 Dicembre 2022 da Riccardo Esposito

Disattivare trackback e pingback in WordPress può essere un buon modo per dimenticare una delle funzioni ormai in disuso nel mondo del blogging. In passato, quando l’attenzione era maggiore nei confronti delle community e minore verso alcuni aspetti della SEO e dell’UX, si usavano molto sia i trackback che i pingback.

disattivare trackback e pingback

Sai cosa sono? I trackback sono dei link che segnalano una notifica di link ricevuto e appaiono come dei collegamenti ipertestuali verso chi ha messo la menzione alla fine di una pagina linkata. I pingback sono l’evoluzione di questo sistema che avviene in modo automatico, senza intervento umano. Anche se ricevi un pingback vedrai un commento, con testo estratto e il link che porta alla pagina che ti ha menzionato.

Quindi, tutto questo serve a tenere sotto controllo chi inserisce backlink sul tuo sito web o sul blog.Sembra interessante eppure c’è chi vuole disabilitare questa funzione che accompagna WordPress da tempi lontani. Ma perché farlo? E soprattutto come disattivare trackback e pingback? Affrontiamo insieme i punti essenziali.

Perché disattivare trackback e pingback?

Prima di capire come procedere analizziamo i motivi. Trackback e pingback servono a comunicare e ricevere notifiche rispetto a link inseriti e ricevuti. Un tempo nessuno utilizzava i SEO tool per analizzare il profilo backlink, oggi chi lavora in questo settore può tenere sotto controllo i link in entrata senza questa funzione.

Ma questo non è il vero motivo che dovrebbe spingerti a disattivare trackback e pingback. Ciò che mi ha convinto a fare questo passo è in primo luogo la quantità di link spam che arrivano e che impongono quindi un lavoro di moderazione immenso e difficile da seguire.

Su un blog noto e di grandi dimensioni arrivano tanti collegamenti da directory e siti spazzatura che comunque non vuoi mostrare come trackback nella pagina web. Senza dimenticare che i trackback, a differenza dei pingback, vengono inviati manualmente: un vero favore fatto a chi fa spam. Quindi disabilitando queste funzioni aggiri il punto. Ma anche nel caso di link ricevuti da siti web attendibili si pone un ulteriore problema.

Perché aggiungere alla pagina web estratti di pagine, titoli, testi e link che magari non sono pienamente allineati all’argomento che sto trattando? Io voglio mantenere le pagine web del mio blog pulite. Come fare?

Da leggere: come mettere un link nofollow

Come disattivare trackback e pingback

Hai due modi principali per disabilitare trackback e pingback da WordPress: sull’intero sito web e sul singolo articolo. In quest’ultimo caso basta andare sul post che ti interessa, poi nella sidebar dell’editor. Alla voce discussione trovi due spunte: permettere di lasciare commenti ai lettori ma anche trackback/pingback.

Basta disabilitare quest’ultima e hai risolto. Ciò funziona bene nel momento in cui non vuoi disabilitare definitivamente questa funzione ma su un determinato post ricevi troppo spam e quindi vuoi eliminare fonti di disturbo. Per disattivare trackback e pingback sull’intero sito web basta andare nella dashboard principale e poi in discussione. Le spunte iniziali riguardano proprio pingback e trackback. Sai già cosa fare, vero?

Come disattivare trackback e pingback
Come disattivare trackback e pingback su WordPress.

La prima chiede se vuoi tentare di inviare queste notifiche agli altri blog, la seconda se le vuoi ricevere: spuntando quest’ultima elimini il problema. Ma WordPress ci ricorda che le modifiche che fai in questa sede riguardano solo i nuovi post, non quelli vecchi. Le singole impostazioni dei post sovrascrivono quelle generali.

Plugin per disabilitare pingback e trackback

Se vuoi intervenire in modo sistematico ed eliminare definitivamente trackback ma anche pingback puoi utilizzare alcuni plugin pensati per questo scopo. Così da forzare eventuali limiti della piattaforma WordPress.

Ad esempio c’è Autoclose che può intervenire su qualsiasi espressione del pubblico, disabilitando anche i commenti. Se questo non ti interessa puoi optare per l’area trackback e pingback e decidere come procedere.

Plugin per disabilitare pingback e trackback
Plugin per disabilitare pingback e trackback.

Con questo plugin puoi eliminare i trackback e pingback su determinati tipi di post, hai la possibilità di gestire la chiusura dopo un determinato numero di giorni o lasciare aperte le notifiche su alcune pubblicazioni.

Se invece vuoi solo eliminare il fenomeno dell’intra-ping, ovvero delle notifiche all’interno dello stesso dominio, puoi utilizzare questo plugin: così eviti il fastidioso fenomeno che replica il lavoro svolto da eventuali related post.

Da leggere: cosa sono gli attributi noopener e noreferral nei link?

Devo per forza eliminare queste funzioni?

In alcuni casi è utile mantenerle. Quando ci sono buoni numeri da gestire e non c’è un abuso di spam. Questo meccanismo è sempre importante nel momento in cui si vuole coltivare una community in termini di blogging. Consiglio di valutare la possibilità di disabilitare o attivare pingback e trackback in base alle circostanze.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 0 Media: 0]

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *