Come risolvere “Errore nello stabilire una connessione al database” in WordPress

Postato in data 13 Maggio 2024 da Riccardo Esposito

Correggere l’errore di connessione al database è un passaggio chiave per affrontare uno dei problemi tipici del CMS WordPress. Capita all’improvviso: vai sull’URL dominio del tuo portale e ti ritrovi con una schermata bianca che riporta un messaggio chiaro: “Error Establishing a Database Connection”.

correggere l'errore di connessione al database

Ovvero, errore nello stabilire una connessione al database. Questa schermata bianca della morte (WSOD) può essere un vero problema perché il tuo interesse principale è quello di avere un sito web sempre online.

Hai scelto Serverplan anche per questo dato che garantiamo un livello di uptime invidiabile. Ma a volte i motivi del tuo downtime dipendono da altri problemi. Come, ad esempio, l’errore di connessione al database.

Con un sito web in queste condizioni rischi di perdere ranking e autorevolezza. Ma anche i tuoi clienti andranno altrove. Come devi muoverti per affrontare il problema che affligge il tuo database MySQL?

Hosting gestito: veloce, affidabile, performante

  • Installazione Cms 1 click
  • Backup giornaliero
  • Migrazione gratuita
  • Assistenza H24/365

Ecco le cause e le soluzioni per riportare il tuo sito web finalmente online. Prima di procedere, però, assicurati di avere sempre le competenze necessarie per intervenire su file di sistema e un backup recente a disposizione.

Le credenziali del tuo database

Ecco uno dei problemi fondamentali, e anche una delle cause comuni di errore nella connessione con il database WordPress.

Per fare in modo che tutto funzioni, servono il nome del database e quello dell’utente, la password e l’host. La connessione terminerà con un errore se manca (o risulta errata) una di queste credenziali.

Forse, se hai appena cambiato provider e hai fatto un trasferimento di host per il tuo sito Web WordPress è successo proprio questo. Quindi devi controllare il file wp-config.php perché basta un errore su questo elemento, nelle voci DB_NAME, DB_USER o DB_PASSWORD per ritrovarti a dover correggere l’errore di connessione al database. Come procedere? Accedi al tuo account di hosting.

Poi seleziona Database MySQL. Ora sei nella pagina dove scoprire il nome utente e del database. Se corrispondono il motivo dell’errore è altrove, altrimenti puoi modificare il nome del database, il nome utente e la password nel file wp-config.php che si trova nella cartella public_html della sezione File Manager di cPanel.

Database corrotto o danneggiato

Nel caso in cui ci sia un caso di database corrotto o malfunzionante – appare la dicitura One or more database tables are unavailable – puoi risolvere con una riparazione che include l’apertura del file wp-config.php. Alla fine trovi la tagline That’s all, stop editing! Happy blogging. Subito dopo devi aggiungere la stringa:

define('WP_ALLOW_REPAIR', true);

Il vantaggio di questa soluzione è che puoi attivare la funzione di riparazione anche quando il sito non è raggiungibile. Inserisci la stringa, salva il file e poi raggiungi l’indirizzo www.example.com/wp-admin/maint/repair.php cambiando ovviamente il nome dominio con il tuo per accedere a una pagina dove puoi scegliere Riparazione database per identificare e riparare gli errori che portano problemi al sito internet.

pagina per riparare dtabase
La pagina per riparare il database di WordPress.

C’è anche l’opzione che aggiunge l’ottimizzazione ma se devi solo risolvere il problema ti suggerisco di scegliere la prima soluzione. Se tutto va nel modo giusto il sito web sarà di nuovo visibile, ora non ti resta che togliere la stringa che hai aggiunto sul file config per evitare che chiunque possa attivare la funzione.

Problemi di aggiornamenti e database

Hai aggiornato un tema, caricato un nuovo plugin e ti ritrovi con un errore di connessione con il database. Che potrebbe essere danneggiato a causa di qualche azione che hai svolto o subito: conflitto di layout o estensioni, un aggiornamento fallito (anche per questo è comodo avere un hosting con aggiornamenti automatici come Serverplan) o un attacco esterno da parte di malintenzionati che vogliono danneggiare il tuo lavoro.

Il punto è questo: WordPress non è in grado di accedere ai dati perché il database è danneggiato a causa di un errore di connessione. Primo metodo per risolvere il problema: se tutto è avvenuto dopo aver aggiornato un elemento specifico, tipo plugin o tema, prova a disattivare l’elemento incriminato o a cambiare layout.

Se il sito web si vede di nuovo hai trovato il colpevole del malfunzionamento. Con i plugin il lavoro può essere più complesso, di solito si procede così: disattivi tutti e li riattivi uno alla volta così scopri il colpevole.

rollback
Fai il rollback per risolvere il problema.

C’è anche un ottimo plugin di rollback che ti consente di ritornare alla versione precedente di temi, estensioni e versioni di WP per ripristinare condizioni iniziali. Non puoi accedere al pannello di amministrazione?

Vai su cPanel, apri File Manager e vai prima su wp_content e poi su public_html per trovare la cartella dei plugin. Tasto destro e rinomina. In questo modo disabiliti tutte le estensioni: se il sito web si vede di nuovo il problema è qui. Puoi fare lo stesso per i temi ma non contemporaneamente, così è più difficile trovare il nodo.

Da leggere: cosa sono i dischi SSD per server e perché fanno la differenza

Problemi lato server dell’hosting

Altro problema tipico che ti può portare a un errore di connessione del database: c’è qualcosa che non va con il tuo hosting. WordPress e MySQL potrebbero non essere in grado di comunicare se il tuo server non è disponibile o se ci sono dei blocchi insuperabili. Questa condizione può presentarsi facilmente se il server è

  • Sovraccarico.
  • In fase di errore.
  • In manutenzione.

La connessione con il database potrebbe fallire se si verifica un picco imprevisto nel traffico verso il tuo sito web che supera la capacità del server. L’errore potrebbe essere solo momentaneo ma i danni sono evidenti.

Magari hai investito tanto in ADV per raggiungere il grande pubblico e butti tutto al vento per questa situazione che capita soprattutto con un hosting condiviso con risorse limitate. Come risolvere questo punto? Semplice, passa a un hosting capace di garantirti tutte le risorse necessarie per il tuo progetto, con traffico illimitato.

Attenzione però: anche se scegli un servizio come Serverplan che garantisce un ottimo uptime devi sempre valutare il servizio adatto a te. Ad esempio, un grande e-commerce non può girare su un hosting condiviso entry lever ma deve essere ospitato su VPS o Server Dedicati. Se hai bisogno di una consulenza contattaci.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 0 Media: 0]
Riccardo Esposito

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *