Cosa sono i contenuti YMYL per Google?

Postato in data 15 Giugno 2020 da Riccardo Esposito - Aggiornato il 22 Giugno 2020

I contenuti YMYL sono pubblicazioni che affrontano argomenti che difficilmente puoi trattare se non sei un professionista del campo. E che devi affidare a persone che hanno esperienza nel settore, o che hanno studiato per essere veramente in grado di poter dare la propria opinione.

Contenuti YMYL

Il motto content is king risuona tra una discussione e l’altra, soprattutto quando si descrivono gli aggiornamenti dell’algoritmo di Google con le relative fluttuazioni. Ma se fino a poco tempo fa non c’erano limiti di argomento per i vari articolisti e web writer, tutti potevano scrivere.

Bastava rispettare la grammatica e qualche regola SEO. Oggi un’azienda (o una web agency) dovrebbe pensarci due volte prima di affidare un contenuto YMYL a un blogger qualsiasi. Ma cosa significa esattamente questa sigla e perché è così importante per l’ottimizzazione SEO.

Cosa significa YMYL: definizione

Si tratta di un acronimo che corrisponde a Your Money Or Your Life. Vale a dire i tuoi soldi o la tua vita. Con questa sigla Google intende i contenuti particolarmente delicati e che hanno bisogno di particolari competenze per essere trattati sul web.

YMYL appare per la prima volta, o almeno così ricordo, nel suo documento dedicato alle linee guida per i quality rater (questa è la fonte ufficiale). Vale a dire individui che si occupano di valutare un sito web dal punto di vista umano. A queste persone vengono sottoposti dei siti web, il loro compito è quello di valutarlo prendendo come riferimento le informazioni che Google ha reso note

Questo è avvenuto con grande piacere dei SEO e dei webmaster. In questo modo è possibile sapere qualcosa in più del processo con cui Google valuta i contenuti. E qui entra in gioco anche un’altra sigla che ha acceso animate discussioni e confronti nella community SEO.

Da leggere: che succede quando un sito non appare nella serp

Cosa significa E.A.T. per Google?

Expertise, authority, trustworthiness. Questo è il significato del secondo acronimo che regna il documento dedicato ai quality rater e che è particolarmente importante quando si parla di contenuti YMYL. Il motivo è semplice: secondo Google, infatti, dal Medical Update dell’agosto 2019 a oggi, è sempre più importante fare in modo che dalla lettura emergano:

  • Competenza.
  • Autorità.
  • Affidabilità.

Uno scritto deve essere credibile, valido e strutturato in modo da far trasparire l’esperienza di un autore nel momento in cui ci mette la firma. All’articolo e all’intero sito web.

Contenuti YMYL

Nella fattispecie, prendendo proprio le parole della guida, Google ricorda che al centro c’è sempre l’obiettivo di portare un beneficio all’utente, e questo deve avvenire in modi concreti:

For all other pages that have a beneficial purpose, the amount of expertise, authoritativeness, and trustworthiness (E-A-T) is very important. Please consider: the expertise of the creator of the MC; the authoritativeness of the creator of the MC, the MC itself, and the website; the trustworthiness of the creator of the MC, the MC itself, and the website.

Linee Guida di Google

Il legame con i contenuti YMYL? Tutto questo è ancora più amplificato per i temi che riguardano l’economia, la salute e tutto ciò che ha un’influenza importante nella vita delle persone. E Google fa una lista di siti con un legame rispetto al Your Money or Your Life.

Quali sono i temi e i siti internet?

Google stila un elenco – come esempio di base – con argomenti e tipologie di siti che devono fare grande attenzione alla tematica dei contenuti YMYL.

  • Notizie ed eventi: temi internazionali, economia, politica, scienza, tecnologia. Non tutti gli articoli (tipo sport, cronaca rosa) sono necessariamente considerati YMYL.
  • Salute e sicurezza: il cuore del concetto YMYL. Qui trovi consigli o informazioni su questioni mediche, farmaci, ospedali, emergenze e pandemie (come il COVID-19).
  • Interesse civile: siti web governativi e dedicati a temi per il cittadino. Come si vota, compiti delle istituzioni, emergenze, tasse, servizi sociali, risolvere questioni legali.
  • Finanza: consulenza finanziaria o informazioni su investimenti, imposte, pianificazione previdenziale, prestiti ad aziende o privati, attività bancarie o assicurazione, mutui.

Questa è una lista parziale dei temi – e dei relativi siti web – che possono essere inclusi in una possibile lista di pubblicazioni YMYL. Ad esempio devi valutare in quest’ottica tutto ciò che riguarda le grandi decisioni o agli aspetti importanti della vita delle persone come sport e alimentazione, scelta dell’università o della facoltà, ricerca di lavoro e altro ancora.

Come migliorare contenuti YMYL

In realtà non esiste una checklist ufficiale di Google per fare un’ottimizzazione SEO rispetto ai contenuti YMYL. Ma leggendo tra le righe dei documenti ufficiali emergono dei punti, anche di semplice buon senso, che ti possono aiutare a lavorare in questa direzione.

  • Verificare e riportare le fonti delle informazioni.
  • Aggiorna, amplia e migliora le pagine vecchie.
  • Affronta i temi in modo completo e oggettivo.
  • Struttura i contenuti in modo chiaro e corretto.
  • Mostra gli autori dei post e del sito web che li ospita.
  • Migliora la pagina about me e contatti del sito.
  • Migliora l’autorevolezza del tuo brand online.
  • Collabora con persone capaci e con un profilo valido.

In buona sostanza, tutto si concentra sul beneficial purpose. Vale a dire il beneficio che un contenuto può dare all’utente. E che hai deciso di mettere in piazza per soddisfarlo.

Quello che adesso è appare importante è il motivo per cui hai deciso di essere online: pensi di poter intercettare traffico di persone preoccupate per un determinato tema o condizione (ad esempio per curare malattie o investire risparmi) con articoli di scarsa qualità e scritti per pochi euro da persone che non investono neanche 30 minuti del proprio tempo?

Non funziona così, non oggi. I contenuti YMYL sono solo la punta dell’iceberg di una tendenza che sarà sempre più importante per creare contenuti. E che richiede tempo, ricerca, fonti, competenza. Sei d’accordo con questo punto di vista? Tu come crei i contenuti per i progetti?

Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 0 Media: 0]

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *