Come ottimizzare le foto per un ecommerce

Postato in data 14 Dicembre 2020 da Riccardo Esposito

Ci sono delle regole da rispettare quando decidi di ottenere il massimo dal tuo shop online? Certo, devi essere in grado di migliorare le prestazioni in termini di SEO ma anche di User Experience. Sai come ottimizzare foto per ecommerce? Questo passaggio è sempre più importante perché le persone cercano e trovano ciò che vogliono proprio grazie al visual.

Come ottimizzare le foto per un ecommerce

Si prendono decisioni importanti, si acquista perché l’immagine permette di valutare con cura ciò che serve all’utente. Vale a dire ridurre la distanza tra il negozio digitale e quello materiale. Allora, come devi muoverti per ottimizzare, scegliere e migliorare le foto dell’ecommerce? Qui trovi i consigli e le idee da seguire per avere una valida valutazione di questo passaggio.

Google può indicizzare le immagini?

Impossibile avere buoni risultati se manca questo passaggio. Sai come ottimizzare foto per ecommerce? In primo luogo devi assicurarti che sia possibile trovare questi contenuti su Google.

Il motore di ricerca analizza, attraverso un lavoro di crawling, se non ci sono problemi o indicazioni di noindex indicizza e poi posiziona nei risultati.

Per migliorare questo passaggio hai bisogno, in primo luogo, di una buona sitemap per immagini. La puoi caricare sulla search console e ottenere tutti i vantaggi del caso.

Aggiungi dati strutturati alle immagini

Sappiamo che i dati strutturati aggiungano un markup al codice HTML della pagina web. Questo è utile ai fini dell’informazione utente ma non aiutano direttamente il posizionamento SEO. Però sono passi fondamentali in via indiretta perché aiutano Google a estrapolare dei dati da mostrare nei risultati di ricerca. Questo vale per le pagine web e per le immagini.

Come ottimizzare foto per ecommerce

In quest’ultimo caso, poi, abbiamo dei vantaggi specifici che puoi ammirare anche nella rappresentazione in alto. Perché i dati strutturati consentono di mostrare diverse informazioni extra in tre campi fondamentali: Shopping tab (shopping.google.com), ricerca per risultati ordinari e per immagini. I dati, in quest’ultimo caso, arricchiscono anche i risultati di Google Lens.

Quindi è indispensabile aggiungere i dati strutturati alle immagini per capire come ottimizzare foto per ecommerce. Ricordati, inoltre, di verificare il buon funzionamento del lavoro con lo strumento di verifica search.google.com/test/rich-results.

Le foto devono essere leggere sull’ecommerce

Il motivo di quest’affermazione è semplice: le immagini, spesso, rappresentano il l’impegno principale in termini di byte da scaricati su una pagina. Questo significa che l’ottimizzazione delle foto è direttamente collegato con il miglioramento delle prestazioni: meno byte deve scaricare il browser, minore è il tempo necessario per visualizzare i contenuti sullo schermo.

Tutto ciò si traduce in un Core Web Vitals migliore, un’esperienza utente superiore anche in termini di Large Contentrful Paint e un potenziale vantaggio in termini SEO. Ma, soprattutto, un bounce rate inferiore e possibili vantaggi in termini di conversioni. Parliamo di un dettaglio importante ma tutto parte da una base solida. Vale a dire? Dai uno sguardo a questo link.

Come fare le foto per ecommerce

Che si tratti di foto dedicate ad abiti, gioielli o altri oggetti c’è una regola da seguire: devi dare uno sfondo omogeneo, in grado di esaltare il contrasto. Quindi bianco con oggetti scuri e viceversa. Molti si accontentano di strumenti per scontornare le foto ma se vuoi creare un lavoro professionale hai bisogno di uno strumento tanto semplice quanto essenziale: una light box.

Vale a dire una scatola bianca e illuminata con LED in modo da poter fotografare – ovviamente con macchina fotografica fissata sul treppiede – che consente di ottenere scatto con sfondo ben definito e omogeneo. Molto importante il cavalletto.

Lo stesso vale per la posizione da mantenere per lo scatto: non cambiare l’angolatura della macchina e posiziona gli oggetti sempre sullo stesso punto in modo da ottenere scatti uguali. Non tutti gli oggetti che vuoi vendere possono entrare in una light box quindi devi procurarti sfondi e luci per fotografare in uno spazio aperto. Meglio se in uno studio dedicato.

Quali dimensioni foto per l’ecommerce?

Un elemento fondamentale sul quale non possiamo sorvolare: le immagini del tuo shop online devono essere qualitativamente superiori ma non puoi rischiare il problema appena citato. Vale a dire appesantire la pagina web. Questo significa aumentare il tempo di caricamento con tutti i problemi che ne conseguono. Guarda il risultato di questa foto in basso.

immagine grande

Però c’è da aggiungere un punto: immagini di grandi dimensioni aiutano a vendere, soprattutto se c’è bisogno di dare maggiori indicazioni sui dettagli. Le connessioni a internet sono sempre più veloci e consentono, con la giusta ottimizzazione, di lavorare con immagini di grandi dimensioni. Ovviamente non devi esagerare, in alcuni casi è utile ma in altri no: ricorda di valutare il peso.

Rinomina tutte le immagini nel modo giusto

Vale a dire? In primo luogo devi inserire un testo alternativo, vale a dire il tag alt che descrive un’immagine per le persone che utilizzano i browser con lettori di schermo. Quest’attenzione in termini di accessibilità ha anche dei vantaggi per la SEO: Google utilizza il testo alternativo, insieme ad altri contenuti della pagina e dell’immagine stessa, per comprenderla e posizionarla.

Sai quante persone cercano attraverso le immagini? Tante, e questo passaggio può aiutarti insieme ad altre piccole attenzioni come le didascalie e i titoli delle immagini. Senza dimenticare il nome file, assicurati di rinominare le immagini in chiave SEO.

Qualche consiglio in più sull’alt tag text per le immagini? Non usare combinazioni di keyword per aumentare la pertinenza e la possibilità di posizionare quella foto, ricordati di aggiungere sempre per le foto che descrivono un prodotto, aggiungi del testo descrittivo. E non semplici parole a caso. Non si tratta di aggiungere parole chiave ma di dare indicazioni.

Da leggere: come fare SEO per ecommerce

Come ottimizzare foto per ecommerce

Molti ignorano questo punto: la presenza di immagini qualitativamente superiore è un passaggio fondamentale per avere successo nel tuo percorso di vendita su internet. Non puoi e non devi ignorare il fatto che tutto ciò può diventare decisivo nel momento in cui vuoi aumentare le vendite e le conversioni. Da dove inizia questo percorso? Sicuramente dal lavoro di un fotografo professionista che crea i contenuti di partenza, poi devi far seguire il lavoro da webmaster ed esperti SEO.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 1 Media: 5]

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *