Nuovo Shopping Experience Scorecard, il badge per le schede shopping di Google

Postato in data 30 Marzo 2022 da Riccardo Esposito

Una delle novità per chi si occupa di ecommerce è il possibile arrivo dello Shopping Experience Scorecard di Google. Noi sappiamo che creare fiducia con i potenziali acquirenti è molto importante per chi vuole vendere online. Infatti già la realizzazione di uno shop online passa dalla possibilità di inserire una serie di elementi grafici tipo il trusted badge che consentono all’utente di acquisire informazioni rapide rispetto alla qualità del servizio.

Nuovo Shopping Experience Scorecard, il badge per le schede shopping di Google

Lo stesso vale, ad esempio, quando usiamo i testimonial e le recensioni e un discorso del genere si fa anche con il certificato SSL. Le persone, prima di effettuare un acquisto, vogliono essere rassicurate sul fatto che stanno spendendo bene i propri soldi. Proprio per questo Google sta introducendo il programma Shopping Experience Scorecard. Di cosa si tratta esattamente? Scopriamolo insieme grazie all’articolo del post ufficiale.

Come funziona questo elemento?

Appare un simbolo che conferma la bontà del servizio. I proprietari di ecommerce che si impegnano per fornire eccellenti servizi di spedizione e resi, ad esempio, possono ricevere il badge che indica la presenza di un Trusted Store, un negozio fidato. Ecco un esempio concreto:

google shopping

Il simbolo si manifesta al fianco dei prodotti gratuiti nella scheda Shopping. Il badge può essere guadagnato in base alle prestazioni che riguardano velocità e costi di spedizione. Ma anche diversi fattori essenziali come la rapidità ed efficienza dei resi, finestre temporali di restituzione e altro.

Perché è utile lo Shopping Experience Scorecard

Google è molto chiaro a proposito. Sulla base dei primi test, è molto probabile che i prodotti che espongono un badge Trusted Store ricevano una quantità di click superiore. Questa possibilità di traffico più intenso e rivolta anche verso i commercianti meno conosciuti ma comunque validi.

Come sapere se questo elemento persuasivo verrà attivato anche sulle schede shopping in Italia? Per ora verrà implementato negli Stati Uniti, nei prossimi mesi. A breve nuove informazioni su eventuali attivazioni anche in Italia. Nel frattempo c’è sempre un buon lavoro base da portare a termine, iniziando magari dall’acquisto di un hosting con Woocommerce installato.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 0 Media: 0]

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.