Facebook Shops: come funziona e a cosa serve (no, non sostituisce l’ecommerce)

Postato in data 28 Maggio 2020 da Riccardo Esposito

Voglio dirlo subito in modo da evitare polemiche: Facebook Shops, la funzione di questo social network che ti aiuta a vendere sul social più famoso del mondo, non sostituisce la creazione di un buon sito ecommerce. Avere un portale strutturato con categorie e schede prodotto, con una buona ottimizzazione SEO, è ancora il modo migliore per vendere online.

Facebook Shops

Ma è anche vero che questa novità può portare conseguenze interessanti nelle strategie di chi vuole vendere su internet in modo strutturato. E con ricavi sempre crescenti. Cosa sappiamo rispetto alle nuove opportunità messe a disposizione da Zuckerberg? Ecco al guida.

Cos’è Facebook Shops e a cosa serve

Una nuova funzionalità per vendere prodotti sia sulle Fan Page che su Instagram, aprendo un vero e proprio negozio online social.

Facebook Shops si presenta, grazie a un comunicato ufficiale uscito sul about.fb.com, come la soluzione ideale per implementare una volta per tutte l’idea di un vero social commerce.

In realtà Facebook offre già la possibilità di creare delle vetrine per vendere sulla propria pagina, e per collegare delle schede prodotto alle foto su Instagram. Ma si tratta di una funzione, per quanto utile ed efficace, ancora limitata.

https://www.facebook.com/facebook/videos/557995641521125/

Grazie a questa novità, infatti, oltre a integrare l’idea con tutte le piattaforme del gruppo (Instagram, Facebook, WhatsApp e Messenger) puoi creare un vero ecommerce su Facebook.

Da leggere: qual è il miglio CMS per un ecommerce

Facebook Shops: gratis o pagamento?

Primo dubbio risolto: Facebook Shops sarà gratuito, puoi aprire il tuo negozio sulla piattaforma a costo zero. Probabilmente ci sarà una percentuale da pagare per ogni prodotto venduto, ma per il momento ho l’unica fonte ufficiale, quella del post pubblicato da Mark Zuckerberg che sottolinea chiaramente: “Facebook Shops are free and easy to create”.

Come attivare il mio Facebook Shop

Per ora dobbiamo ancora aspettare. Come spesso accade in questi casi, la nuova funzione viene lanciata prima negli Stati Uniti su un numero limitati di utenti. Poi sarà disponibile per tutti. L’unica cosa che possiamo fare adesso è aspettare e studiare l’evoluzione. In ogni caso sarà Facebook ad avvisare rispetto alla possibilità di creare uno shop sui sui canali.

Ma come funziona Facebook Shop?

Non essendo disponibile, per ora abbiamo solo informazioni generiche. In ogni caso Facebook Shops dovrebbe dare la possibilità di comprare direttamente dalla piattaforma senza fare doppio passaggio (come fa adesso la funzione vetrina) verso il sito ecommerce.

Ma come funziona Facebook Shop?

Questa è la grande rivoluzione: se prima il portale era sempre indispensabile per vendere su Facebook, adesso l’idea è quella di evitare completamente l’uscita dal social. La vendita si conclude sulla piattaforma che mette a disposizione anche la messaggistica istantanea (WhatsApp e Messenger) per ovviare i problemi di chi cerca maggiori informazioni sul prodotto.

Secondo le fonti ufficiali, ci sarà una forte integrazioni con soluzioni esterne – tipo Woocommerce e Shopify – per non vanificare il lavoro precedente. Anzi, si punta a integrare.

Una volta configurata la tua vetrina apparirà sui tuoi profili Facebook e Instagram per iniziare a vendere online. Si presuppone che questo sarà disponibile anche su Messenger e WhatsApp. Gli shop sono pensati per essere delle soluzioni native, senza passaggi fuori dall’app.

Cos’è la live shopping feature di FB?

Una novità integrata a Facebook Shops. In pratica ci sarà anche la possibilità di vendere e taggare i prodotti durante le dirette. Brand, influencer e altri esperti di content marketing potranno taggare i prodotti dal negozio o catalogo Facebook prima di iniziare la diretta.

Facebook Shops

In questo modo i prodotti verranno mostrati nella parte inferiore del video e le persone che seguono il contenuto live potranno facilmente approfondire e acquistare ciò che stai proponendo. Inutile dire che così è sempre più facile vendere online.

Quindi, meglio vendere su Facebook?

Vuoi vendere su Amazon o con l’ecommerce? A questo punto entra in gioco un altro attore e Facebook diventa un’opzione reale: perché non rinunciare a tutto e puntare solo su questa realtà? Semplice, non è un mondo che puoi influenzare in prima persona.

Può essere interessante avere una presenza in più su questo social network ma vale lo stesso discorso del marketplace: non sei tu ad avere in mano le chiavi di casa. Con Un sito web professionale, basato su un hosting di proprietà e un dominio personale, sei tu a decidere le risorse e le modifiche da effettuare. Massimizzando i guadagni e investendo ciò che serve per ottenere il miglior risultato possibile.

La soluzione non è, dal mo punto di vista, escludere ma integrare e scegliere la combinazione migliore tra i vari strumenti a disposizione. Sei d’accordo?

Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 0 Media: 0]

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *