6 tool online per fare SEO Copywriting

Postato in data 7 Aprile 2015 da Riccardo Esposito - Aggiornato il 18 Gennaio 2024
PROMO

Hosting multidominio: risparmio e professionalità in un unico prodotto | Ora in promo al 50% |

  • Account illimitati
  • Installazione Cms 1 click
  • Assistenza H24/365
  • Migrazione gratuita

Su Serverplan ho indicato quelli che, secondo me, sono i migliori tool per scrivere online. Creare contenuti vuol dire dare un’occasione in più al tuo progetto con diversi tool, vuol dire farsi trovare sui social e dare nuove occasioni di condivisione alle tue pagine grazie al SEO copywriting.

tool online per fare SEO Copywriting

Esatto, ci sono i motori di ricerca. Google scannerizza le pagine, legge i contenuti che hai pubblicato. In passato l’uso delle keyword all’interno di un testo diventava un problema: si ragionava in termini di keyword density e i testi diventavano pessimi per fare spazio alle parole chiave.

Tante cose sono cambiate e oggi parlare di keyword density non ha senso. Però è sempre utile ragionare in termini di scrittura utile ai motori di ricerca. Il tuo scopo – almeno dal mio punto di vista – è quello di pubblicare testi per gli uomini, leggibili, ben confezionati.

Ma anche di scegliere le keyword adeguate per intercettare le esigenze della tua nicchia. Per fare SEO Copywriting oggi hai bisogno soprattutto di buon senso. Ma anche di qualche tool utile. Ecco la mia lista personale, quella che mi accompagna ogni giorno nelle mie attività.

Search Console

Inizio questa lista con la Search Console (ex Google Webmaster Tool), ovvero una delle risorse più importanti messe a disposizione da Mountain View. Grazie a questo SEO copywriting tool puoi ottenere tante informazioni sul tuo sito web, puoi gestire e risolvere diversi problemi. Ma soprattutto puoi avere informazioni sulle query.

Nella sezione dedicata alle performance, infatti, trovi diversi elementi utili alla tua attività di SEO Copy. In primo luogo ci sono le query, ovvero le ricerche che hanno dato come risultato una pagina del tuo sito/blog. Poi ci sono le impression, il numero di volte che le pagine sono state visualizzate nelle serp, i click al sito e il CTR. Vale a dire il rapporto tra numero di impression e click. Infine c’è la posizione media del risultato nella serp.

Il dato importante per chi fa SEO Copywriting è il CTR: se le impression sono alte e i click scarseggiano forse devi lavorare sulla combinazione tag title/description. Forse devi fare in modo che le persone – quando trovano il tuo risultato – siano attratte da quello che hai scritto: ottimizzare microcontenuti come tag title e description può fare la differenza nell’efficacia della tua azione SEO copywriting.

D’altro canto che senso ha posizionare il sito se poi non viene cliccato? Diciamolo forte e chiaro: uno dei migliori SEO copywriting tool che devi utilizzare per ottimizzare i tuoi testi è la Search Console di Google. Poi viene tutto il resto per iniziare a fare una buona keyword research.

Per approfondire: come scrivere un titolo efficace.

Ubersuggest

Quando digiti una query sul motore di ricerca appare qualcosa: un suggerimento, appunto. Ovvero un’informazione che Google fornisce in base alle esperienze degli altri utenti. In pratica ti suggerisce quello che cercano le persone che vuoi raggiungere. Ecco cosa trovi sulla pagina ufficiale:

“Le previsioni di Completamento automatico vengono generate automaticamente, senza l’intervento umano, da un algoritmo in base a una serie di fattori oggettivi, ad esempio la frequenza con cui gli utenti hanno cercato un termine in passato”.

Ti piacerebbe avere un tool capace di estrapolare tutti i Google Suggest con tutte le combinazioni possibili legate al tuo interesse? Allora puoi utilizzare Ubersuggest, un tool davvero utile che ti permette di organizzare tutti i suggerimenti in ordine alfabetico. Più volume di ricerca e CPC.

Ubersuggest è un ottimo SEO Copywriting tool gratuito, ma se vuoi ottenere ancora di più puoi sottoscrivere un abbonamento così, insieme ai suggerimenti di base, questo strumento ti permette di fare tutte le ricerche che ti servono e di approfondire ogni passaggio per l’ottimizzazione.

Google Keyword

Un classico tool SEO Copywriting da avere sempre nella cartella dei preferiti. Attraverso quello che un tempo era il Google Keyword Planner puoi trovare buone idee per creare i tuoi testi attraverso l’indagine dei volumi di ricerca. Infatti, basta una breve indagine con il tool per ottenere la media delle ricerche mensili, ovvero il numero medio di volte in cui è stata effettuata una ricerca della tua parola chiave in base ai parametri selezionati.

Un volume di ricerca più alto, d’altro canto, non è un dato assoluto. E deve essere interpretato con cura perché l’utilità di un’attività di SEO Copywriting non consiste nella semplice combinazione di keyword con valore più alto all’interno di un testo, ma nell’identificazione di un bisogno ben preciso della nicchia da raggiungere. Per questo l’attività sul Google Keyword Planner è utile, ma non sufficiente. Dobbiamo approfondire.

Answer The Public

Non si può completare una lista dei migliori tool per fare SEO copywriting senza citare Answer The Public, sempre un tool gratuito con versione a pagamento più completa e articolata. In ogni caso resta il migliore strumento per individuare le domande che il pubblico fa sul motore di ricerca.

Alternativa utile: SuggestMrx, il tool di Riccardo Mares che sfrutta i risultati Google Suggest ma visualizza i dati in forma lineare, tabellare o ad albero. E mostra la dipendenza gerarchica dal seme. Se questo non ti basta puoi utilizzare alsoasked.com che fa lo stesso lavoro sulle correlate.

ChatGPT

Proprio così, possiamo dire con tranquillità che ChatGPT è uno strumento per fare SEO copywriting con una prospettiva outside the box. Cosa significa? A volte non devi seguire le regole e accontentarti dei classici risultati che puoi ottenere con uno strumento per trovare le parole chiave.

ChatGPT

Di certo non lo userei per scrivere contenuti ex novo e neanche per fare una keyword research dalla A alla Z. Ma con il giusto prompt puoi ottenere keyword principali, secondarie, correlate, semanticamente legate e legate ad articoli di approfondimento. Inoltre puoi riunire le parole chiave in cluster di topic e sub-topic. Non sarà sufficiente questo per gestire la struttura di un sito web ma può essere un ottimo SEO tool gratuito per copywriter.

Per approfondire: come scrivere testi lunghi

Google

Tutti i tool di questo mondo (come Semrush, SEOzoom, Moz, Ahref) non ti permetteranno di ottenere i risultati sperati se non li combini con lo strumento indispensabile per fare SEO Copywriting: Google. Ovvero uno strumento che ti consente di avviare ragionamento lucido alla base di tutto.

Ha senso posizionarsi per quella keyword? Devi veramente investire risorse e tempo per arrivare a quel risultato? Qual è il search intent da soddisfare? Prova a fare una ricerca e a osservare quali risultati si posizionano, cosa viene premiato dal motore di ricerca e cosa desidera il pubblico.

Il SEO Copywriting deve – dal mio punto di vista – ragionare in termini umani. Non devi partire da una keyword ma dalle necessità delle persone. Delle persone che vuoi raggiungere. I tool per le keyword sono utili. Ma se non li fondi con la tua esperienza servono a ben poco. Sei d’accordo?

Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 1 Media: 5]
Riccardo Esposito

Discussione

2 commenti presenti
  • monica ha commentato il 2015-05-09 09:30:43

    La testa! Che poi dentro alla mia ci siano keywords in aramaico e immagini chiarissime ma i 4D è roba da psichiatra. Ottimo suggerimento, però. E inizierò a studiarmi i suggeritori automatici (me ne immagino uno a suggerirmi argomenti efficaci ai colloqui di lavoro…)


    • Riccardo Esposito ha commentato il 2015-05-11 08:36:18

      Grazie, da qualche parte bisogna iniziare. Keyword in aramaico… studi lingue morte?


    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *