Qual è la differenza tra hosting e server?

Postato in data 2 Aprile 2020 da Riccardo Esposito

L’hosting è l’insieme di risorse che il provider mette a disposizione per ospitare un sito. Il server, invece, è la macchina che si usa per accogliere i file necessari al lavoro di creazione del sito web. In pratica è parte integrante del primo, ecco qual è la differenza tra hosting e server.

differenza tra hosting e server

D’altro canto questa è solo una definizione generica perché l’idea è quella di affrontare il tema puntando sul collegamento delle competenze: il server, la macchina fisica, è necessaria e indispensabile per dare un servizio hosting di qualità ai clienti di un fornitore di servizi internet.

A cosa serve un server?

Sembra un gioco di parole, un server ha il compito di essere a disposizione di chi richiede determinate risorse su internet. Un server ospita determinati file, divisi in directory, per renderli disponibili nel momento in cui c’è bisogno di consultarli.

L’uso più comune e frequente è appunto quello di ospitare i file dei siti web. Io webmaster acquisto uno spazio su un server – con determinate caratteristiche tecniche – e carico via FTP determinati file organizzati attraverso un CMS come WordPress o Joomla.

Tutto questo ha un indirizzo che viene mostrato al pubblico, attraverso un dominio web, e raggiunto grazie alla disponibilità del server che nella maggior parte dei casi si presenta con uno status di uptime. Ovvero raggiungibile, funzionante. In caso contrario c’è downtime.

Da leggere: differenza tra primo, secondo e terzo livello

Cos’è, invece, l’hosting

Con questo termine s’intende l’intero servizio messo a disposizione da un internet provider (un fornitore di servizi come Serverplan) che consente di sfruttare le capacità del server. Per intenderci, un hosting oltre allo spazio sulla macchina fisica mette a disposizione:

  • Database Mysql.
  • Pannello cPanel.
  • Let’s Encrypt.
  • Backup.
  • Account email.
  • L’assistenza.

Sono snodi decisivi che consentono a chi crea e gestisce un sito web di ottenere informazioni e servizi per incassare il miglior risultato possibile. Senza dimenticare che esistono hosting con CMS preinstallato che semplificano di molto le operazioni per pubblicare un sito web.

Il cloud è adeguato?

Nel definire la differenza tra hosting e server appare anche questa domanda. Le curiosità rispetto alla soluzione cloud sono importanti perché con questa dicitura racchiudiamo una serie di servizi che possono fare la differenza. Soprattutto per chi ha esigenze specifiche con:

  • Siti ad alto traffico.
  • Progetti in evoluzione.

Il cloud hosting ti dà la possibilità di amministrare un data center virtuale. Grazie alla tecnologia cloud, infatti, le capacità possono essere gestite in autonomia e senza limiti. Paghi solo ciò che serve alla tua attività, vuoi approfondire l’hosting cloud con forze scalabili?

Comprare un server?

Per poi gestirlo in autonomia, magari nella sede aziendale? No, non è il massimo della comodità perché potrebbe essere un investimento superfluo. Invece è possibile acquistare un servizio particolare dai provider: il server dedicato. Ciò significa che hai a disposizione una macchina intera, non devi dividere lo spazio e le risorse con altri clienti del servizio provider.

Questa è la soluzione ideale per chi ha grandi progetti da gestire e molti clienti. Ovviamente acquistare un server dedicato ha un costo superiore rispetto all’hosting condiviso.

differenza tra hosting e server

Soprattutto se hai il servizio gestito. Però è chiaro che le esigenze sono molto diverse, questo è un servizio per chi ha necessità specifiche (ecco perché scegliere un server dedicato).

Il VPS è adatto a me?

Soluzione decisamente più avanzata rispetto a un hosting tradizionale ma non costrittiva come il server dedicato. Diciamo che è una buona via di mezzo, sia dal punto di vista economico che tecnico: con un virtual private server puoi emulare le capacità di una macchina esclusiva ma senza impegnare le risorse fisiche. Non è proprio la stessa cosa ma se non sei pronto per passare al server fisico completamente autogestito questa è la strada da seguire.

Da leggere: differenza tra dominio e hosting

Meglio hosting o server?

Se hai un sito web personale o aziendale di piccole dimensioni può andar bene un hosting condiviso Linux o Windows da considerare in base alle necessità. Se invece gestisci portali o ecommerce puoi valutare la possibilità di acquistare un server dedicato managed o non gestito, in base alle tue necessità. Tu conosci altri punti da inserire nella differenza tra hosting e server?

Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 0 Media: 0]

Discussione

2 commenti presenti
  • Fabio Sermatica ha commentato il 2020-04-02 16:02:57

    Meglio hosting o server?
    Diciamo che la chiave è la Progressività, si parte piano con un Hosting Base, poi si passa alla versione Hosting Semi dedicato e poi da li si sceglie Vps o Server. Io sono più portato per una Vps ma il Server in caso di grandi progetti ha prestazioni migliori e maggiori vantaggi e libertà rispetto a una Vps.


    • Riccardo Esposito ha commentato il 2020-04-02 16:45:28

      Il VPS è una soluzione perfetta per chi ha le necessità di un grande sito ma non vuole allontanarsi troppo dal comfort (anche economico) dell’hosting condiviso.


    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *