Cosa è un VPS?

Postato in data 25 Agosto 2021 da Riccardo Esposito

Esatto, bella domanda. Cosa è un VPS? Forse hai sentito parlare di questa sigla, forse qualcuno ha nominato questo acronimo in qualche web agency esigente per i propri clienti. “Compriamo un VPS – hanno detto – andremo alla grande” e tu hai annuito.

hosting VPS

Ma cosa è esattamente? E come funziona? Quali sono i vantaggi per chi acquista un virtual private server? Ecco la guida ufficiale di Serverplan per capire se, come, e quando acquistare un VPS per portare il tuo progetto web a un livello superiore.

Cos’è un VPS, definizione

Si tratta di un hosting particolarmente adatto a chi ha esigenze particolari – tipiche di un server dedicato – ma non vuole rinunciare alla convenienza di una soluzione condivisa.

L’acronimo VPS sta per virtual private server e il suo significato si intuisce dalla traduzione: server privato virtuale. Quindi questo servizio che puoi acquistare da un qualsiasi provider professionale svolge un lavoro unico: riproduce via software le risorse.

A cosa serve un VPS

Il suo compito è quello di ospitare i file di un progetto web e garantire la connessione su internet. Ma non è come un normale hosting condiviso: puoi gestire un Virtual Private Server (sia Windows che Linux) come un server dedicato. Puoi montare tutti i software che preferisci, sfruttare le risorse che acquisti dal provider come se fosse una macchina dedicata: hai un ambiente di lavoro separato, un indirizzo IP, delle risorse in termini di RAM, CPU e storage.

Da leggere: quali sono le caratteristiche tecniche di server virtuale privato

Come funziona un VPS

Senza scendere in dettagli estremamente tecnici, e inutili a una guida base per il VPS, possiamo dire che questo servizio permette di ricreare virtualmente le risorse necessarie a un determinato progetto senza avere l’infrastruttura fisica.

Mentre un hosting condiviso offre uno spazio all’interno di un server – dove le risorse sono segmentate tra i vari progetti che occupano la macchina – un progetto dedicato mette a disposizione un server solo per te. Questo fa salire i prezzi

Con il private server hai dei costi elevati ma anche un livello di performance unico. Il VPS è una via di mezzo: un software riesce a virtualizzare ciò che ti serve e mette a disposizione ogni tipo di risorsa. Senza però perdere le qualità tipiche di un server fisico come la possibilità di installare programmi e applicazioni. Come ad esempio Magento, Drupal, WordPress.

Quando acquistare un VPS

L’utilizzo di un VPS è preferibile quando il tuo sito web supera i limiti in termini di architettura, file e risorse del tuo hosting condiviso. Stesso discorso vale se devi installare moduli o applicazioni personalizzati che non sono supportati dal tuo host.

Il virtual private server è decisivo anche quando è necessario l’accesso root al server – ma hai bisogno di un servizio senza servizio di gestione sistemistica. In buona sintesi, il VPS serve quando hai bisogno delle risorse in più, anche per un ambiente di sviluppo virtuale e il test del tuo software.

I vantaggi di un VPS

Il vantaggio di una soluzione VPS è evidente: costa meno di un server dedicato e può offrire una serie di caratteristiche simili. Inoltre, la maggior parte dei provider (noi lo facciamo) ti permette di scegliere tra una soluzione full access o manged.

La prima la organizzi direttamente, la seconda è gestita dal support. Quindi puoi bypassare un altro problema: le competenze tecniche. Ok, quindi un hosting su virtual private server offre le stesse caratteristiche di un server dedicato a un costo inferiore: abbiamo scoperto un nuovo modo per fare i furbi? Ovviamente c’è una differenza ed è anche evidente.

I limiti del servizio

I limiti sono chiari: resta una virtualizzazione di un server dedicato. Ha le caratteristiche di una macchina dedicata a un unico cliente ma le risorse sono fisicamente condivise con altri utenti. In linea di massima un hosting su VPS è la via di mezzo tra chi non rientra nei limiti dell’hosting condiviso ma non vuole o non può azzardare la soluzione dedicata.

VPS
Fonte immagine: Flickr

Con VPS hai risorse RAM, CPU e disco simili a quelle di un server dedicato, e puoi gestire il tutto da remoto: la flessibilità è superiore rispetto a quella di un web hosting (decidi tu le risorse) e puoi contare sulla completa gestione delle risorse. Il limite però è l’assenza di un luogo fisico realmente dedicato. Questo può essere un problema per i progetti migliori.

Quale server acquistare?

I servizi di server virtuale possono offrire una gestione professionale: verrà fornito accesso SSH (non la root al server), un pannello di controllo cPanel o Plesk e un sistema di backup FTP. Quest’ultimo verrà effettuato in automatico su uno storage esterno.

Le precauzioni sono tante. Ad esempio, il backup avviene in uno storage situato in una zona del data center diversa e isolata rispetto alla zona dove sono presenti i server di produzione. Spesso è possibile scegliere servizi aggiuntivi come CDP o Bitninja.

Si cerca massima libertà di azione? Si può acquistare, può acquistare un VPS senza il servizio di gestione sistemistica, scegliendo i diversi pannelli di controllo o soluzioni di backup in completa autonomia. Senza vincoli e costrizioni ma neanche l’aiuto dei tecnici specializzati. Senza il servizio di gestione, ad esempio, sui VPS Serverplan è possibile scegliere tra

  • Linux-CentOS .7
  • CentOS 8.
  • Linux Ubuntu 18.04 server – 64bit.
  • S.O.Windows per server gestionale.

Ora il punto è chiaro: se sei un tecnico che conosce bene le funzionalità di un virtual private server puoi scegliere la seconda opzione e personalizzare come preferisci il tuo hosting professionale. Se invece hai solo bisogno di una base stabile, performante e sicura – senza investire il necessario per un server privato – puoi puntare su un VPS gestito.

Per approfondire: vuoi acquistare un VPS ma non lo sai configurare?

Vuoi conosce meglio i VPS?

Bene, sei nel posto giusto. Stiamo studiando una serie di post per approfondire il tema dei virtual private server e nelle prossime settimane pubblicheremo articoli dedicati alle impostazioni, all’utilizzo concreto, al miglioramento delle prestazioni.

Latest posts by Riccardo Esposito (see all)
Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 1 Media: 5]

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *