Google: esiste un logbook degli aggiornamenti di algoritmo ma non è facile da consultare

Postato in data 28 Dicembre 2021 da Riccardo Esposito

Secondo il sito seroundtable.com esiste la lista degli aggiornamenti di algoritmo Google. Il motore di ricerca tiene traccia dei cambiamenti ma questo elenco degli update – così dicono i portavoce – è difficile da usare anche internamente. Quindi non viene pubblicato.

Questo è il risultato della conversazione tra l’esperto SEO Alan Bleiweiss e John Mueller: esiste un Google Book of Secrets in cui si registrano tutte le modifiche dell’algoritmo? Sì, Google memorizza tutte le modifiche ma non sempre questa è una risorsa utile.

lista degli aggiornamenti di algoritmo

John Mueller, infatti, conferma che Google documenta tutte le evoluzioni del motore di ricerca. Questa era – a mio avviso – una riflessione abbastanza banale: difficile immaginare che un colosso come Google non tenga traccia del suo cambiamento nel tempo.

Ma è interessante registrare il fatto che anche per scopi interni non è facile da utilizzarle. Soprattutto se si vuole capire perché è avvenuta una modifica per un determinato URL

John Mueller ha detto che a volte è davvero difficile rintracciare, anche internamente, i cambiamenti e gli effetti che una pagina web ha subito da un singolo update dell’algoritmo.

Questo è uno dei motivi che spinge il motore di ricerca a non pubblicare la lista degli aggiornamenti di algoritmo: sarebbe difficile da consultare e potrebbe portare confusione.

Ricordiamo che in passato Google ha già pubblicato una lista degli update su un articolo pubblico del blog ufficiale. Nello specifico, ha descritto 50 modifiche apportate alla funzione di ricerca in un singolo mese e che riguardano aspetti relativi a diversi temi. Ad esempio:

  • Anchor text
  • Ricerca di immagini
  • Query di navigazione
  • SafeSearch
  • freshness e SEO
  • Geolocalizzazione.
  • Google News.

Come puoi facilmente capire, avere un confronto chiaro tra modifiche effettuate all’algoritmo ed effetti sul proprio sito web è veramente difficile. Ecco perché conviene concentrarsi solo su ciò che conta veramente, aggiungo io: la qualità dei contenuti e dei link in ingresso.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 0 Media: 0]

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.