Etichetta nella serp di Google, come cambia la grafica delle pubblicità Google

Postato in data 15 Febbraio 2022 da Riccardo Esposito

Nuova label advertising su Google per le pubblicità. È stato individuato (Search Engine Land) un esperimento nelle serp mobile che potrebbe anticipare una nuova introduzione della classica etichetta verde. Questo per consentire agli utenti di distinguere con maggior chiarezza i risultati organici da quelli a pagamento. In realtà c’è un’ulteriore differenza rispetto all’attuale etichetta.

label advertising su google

La sigla AD, oltre a essere racchiusa dal bordo colorato che evidenzia visivamente l’elemento pubblicitario, non è seguita da altro testo. La differenza tra queste due soluzioni si può notare grazie a questa grafica comparativa pubblicata su Twitter.

Le novità che riguardano la serp

Queste notizie non sono nuove negli ambienti Google. Già altre volte sono state cambiate le caratteristiche grafiche delle pubblicità. E magari si sono annunciati bollini o indicatori legati a caratteristiche tecniche come la velocità o la sicurezza. Due esempi? Google inserisce informazioni su HTTPS nella serp e Sito lento, Google prova nuove etichette nelle pagine risultati.

Le label advertising su Google

Il design delle etichette legate agli annunci di Google ha reso le inserzioni a pagamento più difficili da distinguere da quelle organiche. Con evidente problema per tutto ciò che riguarda il posizionamento SEO a favore del SEA (search engine advertising).

Le novità che riguardano la serp

Questo test è un passo indietro rispetto a quella tendenza. In ogni caso per ora sembra essere solo uno dei numerosi test che Google porta avanti. Lo fa per comprendere qualcosa in più rispetto all’efficacia del suo lavoro. La label advertising su Google, soprattutto in Italia, non sembra essere diversa dal solito. Questo in parte può far pensare solo a una soluzione momentanea.

Però è giusto monitorare questa possibile evoluzione. Perché – come sempre accade in questi casi – ogni piccola modifica nella serp può portare a grandi rivoluzioni per chi lavora sul posizionamento organico e sull’advertising. Pensa solo a tutto quello che è successo nel momento in cui Google ha deciso di aggiungere la favicon prima del tag title o riscrivere i titoli degli snippet.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 0 Media: 0]

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.