Google scansiona e indicizza i primi 15 MB del contenuto

Postato in data 24 Giugno 2022 da Riccardo Esposito

Mountain View ha aggiornato il suo documento su come funziona Googlebot per sottolineare che il software eseguirà la scansione fino ai primi 15 MB della pagina web e poi si fermerà. Questo cosa significa?

Primi 15 MB della pagina web

Se vuoi assicurarti la buona indicizzazione della risorsa, e relativo posizionamento nella serp, devi permettere al motore di ricerca di concludere l’analisi prima dei 15 MB. O comunque devi racchiudere ciò che serve in questo range. Per capire esattamente di cosa stiamo parlando ti lascio un estratto del documento ufficiale:

Googlebot can crawl the first 15 MB of content in an HTML file or supported text-based file. After the first 15MB of the file, Googlebot stops crawling and only considers the first 15MB of content for indexing. Other crawlers may have different limits”.

developers.google.com

Questa è la sintesi. Googlebot può effettuare la scansione dei primi 15 MB di contenuto in un file HTML e di tutti i tipi di documenti che possono essere letti e indicizzati (trovi la lista completa qui). Dopo lo spider interrompe la scansione e considera solo la sezione del contenuto ottenuto da questa prima analisi.

Perché è importante questo passaggio?

La news del giorno è proprio questa: sappiamo che Google ama i contenuti veloci, leggeri, rapidi. Abbiamo speso fior di parole per descrivere l’importanza dei Core Web Vitals e anche della necessità di avere pagine web reattive. Oggi la guida ufficiale di Googlebot suggerisce un limite: non andare oltre. I primi 15 MB della pagina web sono quelli che contano. Un motivo in più per essere leggeri ed evitare contenuti inutili o non ottimizzati.

Rientra nei primi 15 MB della pagina web

Per evitare questo problema puoi semplicemente alleggerire tutto quello che metti sulla risorsa, a partire dalle immagini e dai video. Per verificare il peso della pagina puoi usare lo strumento controllo URL della Search Console, una volta effettuata la scansione ricevi anche uno screenshot che mostra cosa vede Google. Oppure puoi usare la funzione cache digitando site: più URL. In questo modo puoi avere uno screenshot della pagina.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 0 Media: 0]

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.