Cos’è un errore 502 bad gateway?

Postato in data 8 Aprile 2021 da Riccardo Esposito

Un errore 502 Bad Gateway all’improvviso interrompe la navigazione del tuo sito web. Un po’ come accade con lo schermo bianco della morte o un qualsiasi problema di connessione, magari un danno al tuo database. Ma cosa significa esattamente?

Cos'è un errore 502 bad gateway?

Sappiamo che l’errore 502 rientra negli status relativi al server, il danno non riguarda il tuo sito web o la connessione dell’utente: c’è qualcosa che non funziona nell’infrastruttura hosting. Ma di cosa si tratta esattamente e come risolvere quando si presenta sul tuo sito WordPress? Abbiamo già parlato dell’errore 503 e delle possibili soluzioni, ora affrontiamo quello precedente.

Cos’è un errore HTTP 502 Bad Gateway?

La condizione di HTTP Error 502 – Bad Gateway significa che il server ha inviato una risposta non valida a una seconda macchina che svolge ruolo di gateway o proxy. Quindi la pagina si presenta completamente bianca con la dicitura 502 Service Temporarily Overloaded o, come già suggerito, 502 Bad Gateway.

Stiamo parlando di uno status code relativo alle richieste di connessione tra pagina web e browser perché c’è un intermediario, un server proxy come accade con i sistemi di cache o di difesa da attacchi esterni. Mentre i codici 200 indicano pieno funzionamento e i 400 si riferiscono a condizioni di irraggiungibilità della risorsa (tipo l’errore 404), i codici della famiglia 500 si riferiscono a un problema di server.

Da leggere: status code 401 (gone), cos’è e a cosa serve

Come si presenta la pagina interessata

Ti rendi subito conto che c’è qualcosa che non va nel momento in cui il sito web in questione può essere interessato da un errore 502. Il motivo è semplice: davanti a te si presenta una pagina bianca con la dicitura dello status code in questione. Magari con qualche differenza:

  • 502 Service Temporarily Overloaded.
  • 502 Server Error: The server encountered a temporary error and could not complete your request
  • 502 Bad Gateway registered endpoint failed to handle the request.

Non è la classica White Screen of Death, completamente vuota. Anzi, in alcuni casi oltre all’intestazione che riporta il nome dell’errore ci possono essere delle informazioni extra soprattutto se si usa una pagina di errore 502 personalizzata.

errore 502 bad gateway

Nel caso di Cloudflare, ad esempio, la pagina appare così. Attenzione però: in questa circostanza Clouflare ci tiene a precisare che l’errore è dell’host, non il suo: ci dà un’indicazione in più rispetto a cosa fare per risolvere il problema.

Error 502 e SEO: cosa conviene fare?

Sicuramente bisogna risolvere il problema dato che questa condizione rappresenta un problema per il crawler che cerca di scansionare il sito web. Di sicuro un errore 502 di pochi minuti non è un danno, lo spider tornerà in seguito a visitare le tue risorse. Ma lunghi periodi (intendo ore, giorni) di errore 502 bad gateway possono portare conseguenze in termini SEO.

Non a caso John Mueller suggerisce di non usare in modo simile lo status code 502 o 503 ma di preferire quest’ultimo per comunicare un ritardo o un problema di manutenzione. Poi, però, devi sempre trovare una soluzione. Vale a dire?

Come risolvere l’errore 502 Bad Gateway

Iniziamo da un punto: a volte il problema riguarda il client dell’utente quindi se qualcuno ti indica che c’è un errore 502 sul tuo sito web la prima cosa che devi fare è verificare personalmente e chiedere a chi ti ha notificato l’evento di aggiornare la pagina.

O magari usare un altro dispositivo, cancellare la cache o provare la navigazione anonima. C’è stato un momento in cui l’hosting ha avuto una condizione di sovraccarico o si è interrotto il funzionamento ma poi è tornato tutto in ordine in tempi rapidi, quindi basta fare un reload per avere il sito visibile. E forse il browser ha memorizzato la cache per questo ancora non si vede il sito online.

Attenzione ai CDN

Non sempre tutto si risolve in questo modo. Ad esempio, spesso il problema è nel Content Delivery Network (rete di distribuzione di contenuti) che funge proprio da proxy. Il più famoso è Cloudflare che fa da acceleratore delle pagine web grazie alla possibilità di ospitare immagini di grandi dimensione.

Inoltre protegge anche il sito web da attacchi DDos. Però ci sono anche altre soluzioni come Optimole. In ogni caso uno dei controlli da effettuare è quello relativo al funzionamento dei CDN e inviare un ticket per attivare il support in caso di malfunzionamento.

Plugin e temi

Spesso il problema che genera un errore 502 bad gateway è nell’attivazione o nel mancato aggiornamento di estensioni e template del sito o del blog. Disattiva tutti i plugin e riattivali uno alla volta. Quando appare il 502 allora hai trovato il problema. Trova un’estensione alternativa, aggiornala, apri un ticket per chiedere se c’è qualche incompatibilità.

Da leggere: come fare un redirect 301

Contattare il provider

In alcuni casi l’errore HTTP 502 si manifesta a causa di un problema tecnico dell’hosting, ad esempio si manifestano errori di scambio dati tra server upstream e reverse proxy o su ognuno dei nodi. Ad esempio ci può essere un sovraccarico delle risorse in gioco e i server non rispondono perché sovraccarichi.

Magari sono lenti. In questi casi il consiglio è chiaro: contatta il provider. E punta sempre su un passaggio chiave: scegliere un hosting di qualità è il primo passo per ridurre l’opzione relativa all’errore 502 bad gateway.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 0 Media: 0]

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *