Quali sono i metodi per scoprire il proprietario di un sito web?

Postato in data 8 Gennaio 2024 da Riccardo Esposito

Le necessità di chi ha bisogno di trovare il proprietario di un sito web sono differenti. A volte questa esigenza nasce perché il responsabile delle pagine internet deve togliere delle informazioni errate dal proprio dominio. Oppure le deve cancellare perché magari sono offensive, denigranti, false. Quindi bisogna intervenire.

trovare intestatario di un sito web

In altri casi il bisogno di scoprire il proprietario del sito internet riguarda il mondo degli affari. Magari vuoi pubblicare dei messaggi di advertising sulle pagine di un portale oppure lanci un’offerta economica per comprare il sito web. Le opzioni sono diverse e ci sono diversi modi per trovare il proprietario di un sito web.

Manda un’email all’indirizzo ufficiale

Se vuoi rimuovere un contenuto da un sito web che non è di tua proprietà devi contattare il responsabile di un dominio. Per fare questo, il primo metodo da provare (per quanto banale) è spesso il più efficace: trova l’email migliore e manda un messaggio.

Nella maggior parte dei casi l’indirizzo si trova nella pagina contatti o nel footer del sito web. Prova anche nella sezione about me.

Spesso, i portali più grandi hanno indirizzi specifici per esigenze particolari: usa quello adatto alle tue richieste per snellire i tempi. Se non riesci a trovare un indirizzo email da contattare vuol dire che ti trovi di fronte a un progetto poco serio, che vuole deliberatamente eliminare le tracce e limitare la possibilità di farsi raggiungere.

Da leggere: come trovare email di una persona o un’azienda

Fai una verifica con la partita IVA

Altra soluzione interessante per scoprire chi è l’intestatario di un sito web: utilizzare la partita IVA. Se non hai un nominativo utile per contattare il proprietario, puoi sfruttare il nome dell’azienda e il codice numerico che la contraddistingue per avere il famoso indirizzo da contattare e ottenere delle risposte utili.

Come registrare i dati che ti servono? Basta utilizzare il sito dell’Agenzia delle Entrate per sviscerare le informazioni sui titolari di Partita IVA. Per fare una ricerca inversa, partendo dal nome della società, puoi sfruttare un altro portale ufficiale: https://www.registroimprese.it. Qui puoi ottenere tutti i dati delle attività registrate.

Cerca nella sorgente del codice HTML

Un vecchio trucco da webmaster. Non riesci a individuare un contatto valido sulle pubblicazioni online? Per trovare il proprietario di un sito web puoi dare uno sguardo nel codice HTML. In alcuni casi, infatti, questa pagina contiene delle informazioni nascoste che possono aiutarti a raggiungere il responsabile.

Come, ad esempio, il nome del webmaster commentato (quindi non visibile nel rendering della risorsa). Si tratta di un’eventualità remota ma tentar non nuoce: clicca sul tasto destro del mouse e poi su visualizza sorgente.

Usa un servizio Whois gratuito

Uno dei metodi più efficaci per contattare l’intestatario di un sito web: Whois. Ovvero uno strumento gratuito e disponibile in rete per individuare il proprietario di un portale. Quando acquisti un dominio, infatti, devi lasciare una serie di dati ufficiali che di default vengono mantenuti pubblici. Quindi rintracciabili.

Come funziona? Vai sul servizio Whois, inserisci l’URL del sito web che vuoi analizzare e premi invio. Dovrebbero apparire una serie di dati che riassumono la proprietà del portale, chi ha registrato il dominio e quando scade. Ecco un esempio di ricerca effettuata con il protocollo Whois rispetto al dominio di Repubblica.

trovare il proprietario di un sito web
Come trovare il proprietario di un sito web con Whois.

Come puoi notare, i risultati sono interessanti e consentono di individuare i responsabili di un portale. Questo non lo ottieni sempre, soprattutto i grandi brand utilizzano degli intermediari per gestire i domini così nel Whois non appare un nome specifico. Ma puoi contattare il provider se hai un problema con i contenuti.

Così puoi far presente le tue esigenze e pregare i responsabili di contattare il proprietario del sito web per far presente le tue esigenze. Puoi abilitare la privacy sul tuo dominio, se ne acquisti uno con Serverplan (o se scegli un hosting gestito e con WordPress già installato) basta andare nell’area clienti per modificare le impostazioni.

Centinaia di estensioni disponibili e gestione DNS semplificata

  • Gestione DNS
  • Privacy Whois
  • Assistenza H24/365
Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 0 Media: 0]
Riccardo Esposito

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *