Come scegliere i colori del tuo sito web

Postato in data 25 Gennaio 2021 da Riccardo Esposito

Scoprire come scegliere i colori del tuo sito web è importante perché quest’operazione ti consente di ottenere il miglior risultato possibile. Soprattutto in termini di allineamento con i valori del brand ma anche di user experience e navigabilità.

 come scegliere i colori del tuo sito web

Il punto sostanziale è questo: non devi pensare che la scelta dei colori relativi allo sfondo, all’header, al footer e a tutti gli elementi del sito web siano privi di una conseguenza pratica. A volte tutto questo riguarda anche la possibilità di aumentare o diminuire il fatturato. Tutto questo non è riguarda solo una mia idea, basta continuare a leggere per approfondire.

Come scegliere i colori del sito web

Mantenendo sempre il giusto equilibrio tra gusti ed esigenze personali, efficienza in termini di fatturato e usabilità. Il colore di un sito web deve piacere a tutti? No, in primo luogo deve consentire la facilità d’uso. Poi deve rispecchiare il tuo brand. Chiaro, ci sono mille motivi diversi che possono influenzare l’abbandono del carrello di un ecommerce o il fallimento di una landing page. Come, ad esempio, i tempi di caricamento di una pagina web. Ma le cromie e le tonalità possono avere un peso importante. Come scegliere i colori del sito web? Ecco qualche idea.

La psicologia dei colori sul web

Molti credono che sia sufficiente scegliere un template di qualità, magari premium, per il proprio sito web e questo basta per avere un buon prodotto. In realtà c’è da riflettere sul colore da usare per le grandi aree vuote che non vengono riempite dai contenuti.

 come scegliere i colori del tuo sito web

Il tema è come un vestito e tu devi sceglierne l’estetica. Come scegliere i colori del sito web? Nella maggior parte dei casi si segue il logo, il colore aziendale. Però c’è da aggiungere una buona riflessione sulla psicologia dei colori. Ecco qualche esempio.

Nero

Un colore ambiguo che può essere usato per siti web legati al lusso e ai gioielli, al design e alla moda. Comunica eleganza, si adegua a beni sofisticati e costosi. Può essere anche collegato al mistero e all’esoterismo. Usato per segnaletica che vuole dare massimo contrasto.

Arancione

Il colore di Serverplan. Con questa scelta si punta verso energia, efficienza, rapidità. Condivide alcuni aspetti del rosso ma è meno aggressivo. Funziona bene con i bottoni CTA perché invita l’utente ad agire, acquistare. Amazon ne sa qualcosa: come sarebbe senza l’arancione?

Marrone

Il colore della terra e della semplicità. Il marrone è la scelta di chi vuole posizionarsi in modo chiaro: c’è attenzione ai valori, siamo naturali e diretti. Ma seri e legati a valori concreti, solidi. Per questo è usato nell’industria dell’agricoltura, delle costruzioni e nel settore legale.

Rosso

Scelta di carattere, comunica forza e determinazione. Il rosso viene utilizzato da molti brand di carattere e sicuramente viene pensato come un colore adeguato a un brand con idee chiare. Ma è anche sinonimo di pericolo, divieto. Da evitare sulle CTA, i bottoni delle call to action.

Giallo

Vivace, luminoso e carico di energia. Un po’ incline alla possibilità di apparire come un segnale capace di attivare l’ansia e il senso di pericolo. Da usare con moderazione, soprattutto in fase di vendita. Può essere usato in abbondanza se il tuo brand punta su questo colore.

Blu

Sinonimo di solidità, affidabilità e chiarezza. Inoltre riduce lo stress, tranquillizza gli utenti. Le aziende che fondano tutto sul blu e colori derivati vogliono comunicare forza e stabilità ai clienti. Di solito è scelto da aziende ospedaliere, assicurazioni, banche e servizi di security.

Una nota: di solito si opera anche dal punto di vista dei settori. Ad esempio quello medico punta soprattutto sui colori pastello orientando su verde chiaro e azzurro con un bel po’ di bianco. Il lusso è legato al nero e al grigio, i temi sociali sono caratterizzati da verde e marrone. Mentre il glam e la moda può fare anche grande uso di viola e altri colori molto vivaci.

I colori preferiti da uomini e donne

Non basta avere una lista di significati per i tuoi colori, devi anche valutare un punto: il sito web che hai creato sarà dedicato a un pubblico femminile o maschile? Inoltre, ci sono delle sezioni del portale dedicato a un genere specifico? Alcune ricerche sottolineano che le donne in genere non amano i toni scuri, preferendo i colori primari con sfumature. In particolar modo il viola e l’azzurro.

quali colori preferiscono uomini e donne

Proprio come gli uomini che però non amano il viola, il giallo e il marrone. Puntando invece verso il verde e il nero. Il rosso resta una buona scelta anche se è meno preferita. Ovviamente parliamo sempre di scelte relative, non assolute e valide sempre.

Metti in primo piano l’usabilità

Prima di concludere con i vari passaggi relativi alla psicologia dei colori è giusto ricordare che queste scelte influenzano anche la web usability e l’esperienza utente. Il punto è questo: perché far arrivare le persone sulla tua pagina più importante se poi devono scappare a causa di scelte scellerate con i colori? Allora, in primo luogo assicurati che ci sia il giusto contrasto tra font e sfondo, senza affaticare gli occhi.

regole per scegliere i colori

Abbandona scelte azzardate (font giallo su sfondo viola) a meno che tu non abbia conoscenze approfondite e idee precise. Per affrontare questo punto nel miglior modo possibile suggerisco questa formula di designworkplan.com. Come puoi ben vedere il contrasto è dato da una formula matematica legata al metodo descritto da Arthur & Passini.

Come scegliere i colori del sito web

La formula si basa sulla riflessione della luce (LR) per i due colori. Quando la differenza di luminosità è del 70% o superiore, la leggibilità è assicurata. Quando è inferiore, la leggibilità non può essere garantita e quei colori non dovrebbero essere utilizzati in quella combinazione.

Come scegliere i colori secondo te

In primo luogo non devi improvvisare e non c’è bisogno di scegliere a caso. Devi rispettare le regole che ti ho già indicato: usabilità, valori del brand, risposta dell’utente e piacere personale. Attenzione, regola finale: non devi piacere a tutti. Non puoi dare al tuo sito web il colore perfetto, non esiste.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 1 Media: 5]

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *