Come sfruttare al meglio il commercio online nel 2020

Postato in data 16 Luglio 2020 da Riccardo Esposito

Quando ti chiedono come avviare un commercio online l’attenzione va sempre alle possibilità da sfruttare e utilizzare per ottenere buoni risultati. Soprattutto oggi che tutto sembra puntare proprio sull’ecommerce. Un mondo che ti consente di andare oltre i limiti imposti dal negozio fisico, dal bancone e dalla vetrina.

come avviare un commercio online

Una condizione che ha ancora notevoli vantaggi ma che rischia di rimanere inchiodato a logiche troppo rigide. Lo abbiamo visto con l’emergenza COVID-19, quando tutti i negozi hanno chiuso le serrande

E hanno lavorato solo gli shop online. Ma non sempre e comunque, ci sono delle eccezioni anche in questi casi. Come avviare un commercio online e sfruttarlo al meglio nel 2020? Continua a leggere.

Studia le nicchie di mercato

Impossibile, almeno dal mio punto di vista, gestire il settore del commercio online senza aver analizzato a fondo il mondo che si vuole affrontare.

In particolar modo valutando la possibilità di conquistare una nicchia di mercato capace di far maturare un reddito utile senza dover combattere una guerra impari contro i colossi del web.

Questo significa puntare sulle long tail keyword, le ricerche effettuate su Google che prescindono dalle query composte da una singola parola che registrano grandi volumi di traffico. Una buona keyword research deve posizionarsi alla base dell’ottimizzazione SEO del sito web e il content marketing può essere supportato da un blog aziendale in modo da intercettare le ricerche.

Ma non tutte, solo quelle informazionali. La rivoluzione del blog all’interno dell’ecommerce è questa: intercetti le query delle persone non interessate direttamente all’acquisto. Ma che hanno bisogno di idee.

keyword

E anche di supporto degno di questo nome, informazioni e tutorial scritti con talento e competenza. Come avviare commercio online? Creando un brand presente e utile alle persone che vuoi trasformare in clienti.

Da leggere: aumentare tasso di conversione ecommerce

Scegli la piattaforma adeguata

Meglio Prestashop, Magento o Woocommerce? Questo è il grande dubbio per chi chiede come avviare commercio online e sfruttare al massimo le sue dinamiche. Nel 2020 la regola da seguire è semplice: scegli in base alle tue reali necessità. Cosa significa esattamente? Niente scelte a caso, si studia tutto.

Ecommerce grande: da creare con un team ben nutrito con Magento. Shop piccolo e da sviluppare con risorse accessibili con Woocommerce e CMS WordPress. Prestashop è la buona via di mezzo, il miglior CMS per ecommerce se vuoi uno shop pensato per crescere nel tempo in modo strutturato e non forzato.

Poi, meglio vendere con Amazon o sito web proprietario? E poi, conviene il dropshipping? Il 2020 è l’anno delle scelte strategiche, non estreme: puoi unire il sito proprietario con la presenza del marketplace.

E per il dropshipping si valutano le proprie risorse e le reali ambizioni: se non hai un magazzino e la struttura per gestire le spedizioni può rappresentare la scelta ideale. Ma tutto si deve studiare a tavolino.

Devi essere rapido e immediato

Sai cosa suggerisce il report creato nel 2020 dalla Casaleggio Associati e dedicato al delicato mondo dell’ecommerce? Dal file PDF posso estrapolare un concetto che ha catturato la mia attenzione:

Il 54% delle aziende e-commerce intervistate ha visto infatti calare il proprio fatturato a causa del Coronavirus, mentre solo il 21% lo ha incrementato. Chi ha perso fatturato lo ha dimezzato, in media -54% del fatturato (…). Chi tuttavia ha incrementato il proprio fatturato fa fatica a stare dietro agli ordini con un +96% di incremento medio in settori come l’intrattenimento online e la formazione, o i negozi online di alimentari che da soli hanno visto un +300%”.

Chiaro, chi vende abbigliamento non può convertire il proprio shop in alimentare. Ma c’è un punto da sottolineare: le aziende che hanno registrato dei vantaggi e un aumento delle vendite sono quelle che hanno adattato anche le proprie strategie alla situazione. Ad esempio eliminando i costi di spedizione.

O magari puntando sul Contactless Delivery così importante in tempi di pandemia. Bisogna registrare le condizioni esterne e modificare la propria attività in modo da essere sempre reattivi. Lo so, è difficile. Ma questo è il tuo lavoro se vuoi vendere su internet.

Intercetta le esigenze in crescita

Chiaro, è facile ammettere la propria inadeguatezza nei confronti di Amazon. Nessuno può affrontare questa sfida. Come sfruttare al meglio il commercio online nel 2020? Dai uno sguardo a strumenti come Rising Retail Categories. Questo strumento di Google consente di studiare i settori in rapida crescita.

Ovviamente puoi farlo all’interno di finestre temporali relativamente recenti – settimane, mesi – che puoi sfruttare per migliorare le vendite del tuo ecommerce online.

Intercetta le esigenze in crescita

In questo modo è più facile proporre i beni che veramente servono in un determinato momento. Per confermare la tendenza puoi incrociare i dati con Google Trends, altro strumento caro a chi cerca nuovi settori da affrontare con la sicurezza di chi vuole investire su mercati in crescita o almeno stabili nel tempo.

Da leggere: ecco i trucchi per migliorare il tuo ecommerce

Punta su un hosting di qualità

Impossibile ignorare questo punto quando ti chiedono come avviare un commercio online. Il motivo è semplice: se scegli un buon hosting per ecommerce puoi sfruttare i vantaggi di server pensati per ospitare grandi portali, pagine web veloci, servizi che non possono essere lasciati in secondo piano. Ad esempio:

Senza dimenticare la versatilità: avere uno negozio digitale vuol dire essere in grado di gestire le richieste di spazio e traffico in base alle esigenze del momento. Perché pagare tanto, troppo, quando puoi decidere cosa e come investire le tue risorse in base alle richieste effettive? Tutto questo può essere tuo se scegli un servizio all’altezza delle tue esigenze. Proprio come quello che abbiamo studiato per il tuo shop.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 0 Media: 0]

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *